Migranti, nella "giungla" di Calais interprete viene stuprata

Nella “giungla di Calais” l'orrore sembra non avere una fine. L'immenso campo profughi alle porte della città sulla sponda francese della Manica è stato testimone di uno stupro ai danni di una interprete pashtu, che accompagnava un giornalista televisivo. Fonte: L'Occidentale L'Occidentale
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....