Petrolmafie Spa, 71 arresti e sequestri per un miliardo di euro

Petrolmafie Spa, 71 arresti e sequestri per un miliardo di euro
LA NOTIZIA CULTURA E SPETTACOLO

Seguendo le vicende di questo gruppo imprenditoriale è emersa la presenza, nemmeno tanto occulta, di personaggi legati a importanti gruppi di Camorra”

“L’attività di indagine ha dimostrato come si sviluppa il rapporto tra imprenditori e organizzazioni mafiose” ha detto, commentando ancora l’operazione sulle Petrolmafie, il procuratore di Roma, Michele Prestipino.

Scacco alle Petrolmafie con decine di arresti tra Lazio, Campania e Calabria (LA NOTIZIA)

Se ne è parlato anche su altri giornali

E così facendo in soli 36 mesi il giro d’affari della Maxipetroli è cresciuto esponenzialmente, rendendo il fatturato 45 volte superiore L’operazione coordinata da quattro diverse procure Antimafia ha portato anche al sequestro di circa 1 miliardo di euro. (L'HuffPost)

Un dialogo finito agli atti dell'inchiesta perché per l'accusa quei soldi da dare in nero a Garko altro non era che denaro da reinvestire nell'attività imprenditoriale della donna. Con l'attore Gabriel Garko avrebbe stipulato un contratto a fini pubblicitari. (L'Unione Sarda.it)

L'INCHIESTA Truffa con le auto dalla Germania, ecco i nomi dei 17 arrestati. Sono in tutto dieci le misure di custodia cautelare in carcere eseguite su richiesta della procura di Roma e tredici quelle ai domiciliari (ilmattino.it)

Mafia e petrolio, maxi operazione di 4 procure: 71 misure cautelari e sequestri per 1 miliardo

Nel corso dell'operazione sono stati sequestrati immobili, società e denaro contante per un valore di circa un miliardo di euro. Nel blitz di oggi sono state trovate due valigette con un milione di euro cash, a dimostrazione della grande disponibilità di denaro dell'organizzazione. (La Stampa)

A porre fine al lucroso business, il blitz congiunto della Guardia di Finanza e del Raggruppamento Operativo Speciale dei Carabinieri. Inoltre, sono stati accertati episodi di omessa dichiarazione dell’IVA, con un’evasione pari ad euro 661.237,86, di emissione di fatture per operazioni inesistenti per euro 1.764.022,27, nonché di omesso versamento di IVA per euro 1.729. (Tiscali Notizie)

La prima tipologia di frode consisteva nell’importazione, perlopiù dall’est-Europa, di prodotti petroliferi artefatti e oli lubrificanti, successivamente immessi in commercio come gasolio per autotrazione Agli indagati sono contestate a vario titolo le accuse di associazione a delinquere di stampo mafioso, riciclaggio e frode fiscale di prodotti petroliferi. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr