Jens Stoltenberg: “Con Mosca intesa lontana. Putin vuole dominare i vicini, ma reagiremo”

Jens Stoltenberg: “Con Mosca intesa lontana. Putin vuole dominare i vicini, ma reagiremo”
Per saperne di più:
La Repubblica ESTERI

La situazione rimane critica

Il Segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, ammette che i tre vertici che si sono susseguiti in questa settimana con i delegati di Mosca, non hanno prodotto passi avanti.

La Nato sarà al fianco dell'Ucraina se la Russia la attaccherà.

"In quel caso ci saranno conseguenze", ma non si scenderà in guerra.

(La Repubblica)

Su altri giornali

Prosegue, fra divergenze, il dialogo per scongiurare un conflitto in Europa. Lo ha ribadito il segretario generale Nato, Jens Stoltenberg, al termine dell'atteso consiglio di Bruxelles tra Nato e Russia (Vatican News)

La delegazione di Mosca ha confermato la franchezza della Nato nel dialogo ma denuncia la sua incoscienza nelle azioni “Gli alleati della Nato sono pronti a impegnarsi in un dialogo con la Russia, ma non scenderemo a compromessi sui principi fondamentali. (Contropiano)

Al contrario, l’eventuale consolidamento della presenza occidentale ai confini della Federazione rischia di tradursi in un loro ulteriore irrigidimento. Inoltre, come già osservato, l’attuale situazione di stallo offre benefici a tutti gli attori coinvolti, NATO e Russia in primis (L'Indro)

Ucraina. Al consiglio Nato-Russia: "No a compromessi su sovranità territoriale"

Sullivan ha rivelato che, secondo informazioni di intelligence, la Russia sta cercando di creare il pretesto per un’invasione attraverso operazioni di disinformazione. Gli Stati Uniti hanno ricompattato il fronte atlantico, restituendo alla Nato la sua raison d’être e indicando con chiarezza cosa sia negoziabile e cosa no. (Corriere della Sera)

"Rischio conflitto armato in Europa”. Sull’Ucraina è gelo tra Nato e Russia dal nostro corrispondente Claudio Tito. Jens Stoltenberg, segretario generale della Nato (reuters). Dopo quasi tre anni i rappresentanti di Mosca e quelli dell’Alleanza atlantica tornano a parlarsi. (La Repubblica)

“Sembra che il rischio di guerra nell’area Osce sia oggi maggiore come mai negli ultimi 30 anni”. L’amministrazione Biden sta premendo sui senatori dem incerti, per evitare che votino il provvedimento repubblicano, riducendo così la leva di pressione sul Cremlino e aumentando la tensione già alta (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr