Coronavirus, la variante Omicron spazza via la Delta: in Toscana è all’89,2%

Coronavirus, la variante Omicron spazza via la Delta: in Toscana è all’89,2%
IlGiunco.net INTERNO

La variante è stata isolata per la prima volta in campioni raccolti l’11 novembre in Botswana e il 14 novembre in Sud Africa, e al 22 dicembre era stata isolata in 110 paesi

– La variante Omicron in Toscana è già da tempo più che dominante in Toscana.

Per l’indagine è stato chiesto ai laboratori delle Regioni e Province Autonome di selezionare. Qui trovate il link al report dello studio: CLICCA . (IlGiunco.net)

Su altri media

n Italia lo scorso 3 gennaio la variante era predominante, con una prevalenza stimata all'81%, con una variabilità regionale tra il 33% e il 100%. Inoltre, "non bisogna trascurare il fatto che la variante Delta co-circola nel Paese, sia pure con una prevalenza che sta diminuendo progressivamente nel tempo, che suggerisce uno svantaggio competitivo nei confronti di Omicron" (Giornale di Puglia)

«In Italia il 3 gennaio la variante Omicron era predominante, con una prevalenza stimata all'81%, con una variabilità regionale tra il 33% e il 100%, mentre la Delta era al 19% del campione esaminato.» Sono questi i risultati definitivi dell'indagine rapida condotta dall'Istituto Superiore di Sanità e dal ministero della Salute insieme ai laboratori regionali e alla Fondazione Bruno Kessler (La Stampa)

I dati fanno parte di uno studio dell'Iss con la Fondazione Kessler. ROMA — In Italia il 3 Gennaio scorso la variante Omicron del Covid-19 era assolutamente predominante in Italia sulla variante Delta. (Toscana Media News)

Covid, Omicron diffusa all’81% in Italia. Delta è al 19%

E il suo declino appare più lento nella Provincia autonoma di Bolzano, dove il sorpasso c’è stato (Omicron è al 54,2%), ma Delta si tiene una fetta del 41,7%. Delta non si è arresa soltanto in Valle d’Aosta, dove mantiene una prevalenza del 66,7% e Omicron è ferma al 33,3%. (vulturenews.net)

Il report, che fotografa la situazione al 3 gennaio, certifica l'avanzata inarrestabile di Omicron in tutta la penisola, parallelamente al'impennata di contagi. Il Lazio vede Omicron all'85,4% e Delta ormai minoritaria al 14,6% (Il Giorno)

Se in Italia il 3 gennaio scorso la variante Omicron era predominante con una prevalenza stimata all’81%, in Molise Omicron era diffusa al 98%, come è emerso dai risultati della indagine rapida condotta dall’Istituto Superiore di Sanità e dal Ministero della Salute insieme ai laboratori regionali. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr