Nuove indiscrezioni sull'iPhone 13: importanti miglioramenti della tecnologia Wifi ma non solo

Nuove indiscrezioni sull'iPhone 13: importanti miglioramenti della tecnologia Wifi ma non solo
Tiscali.it SCIENZA E TECNOLOGIA

La presentazione degli iPhone 13, ancora da confermare, dovrebbe avvenire entro il mese di settembre

Cupertino prevede boom di vendite. Apple conta di battere ogni record di vendita con i suoi prossimi iPhone.

Aggiungendo il supporto al Wi-Fi 6e all'iPhone 13, Apple seguirebbe le mosse già effettuata dai concorrenti, come Samsung, che all'inizio di quest'anno ha incluso il supporto alla linea dei Galaxy S21. (Tiscali.it)

Ne parlano anche altri giornali

Per esempio si ipotizza che Apple potrebbe portare sulla prossima generazione di iPhone 13 il supporto al Wi-Fi 6e. Home news notizia. iPhone 13, le ultime indiscrezioni. Dal WiFi 6e al nuovo display sempre attivo. (ChannelCity)

Un semplice messaggio che installa il malware su iPhone senza che sia necessaria alcuna azione da parte della vittima designata. Stando a quanto riportano gli attivisti di Amnesty International, numerosi iPhone di produzione recente e con sistema aggiornato sarebbero stati compromessi usando queste tecniche (Security Info)

Di cosa si tratta. Ormai siamo agli sgoccioli prima del lancio sul mercato dell’iPhone 13, prossimo top di gamma di casa Apple. L’ultima riguarda il display dello smartphone: il prossimo melafonino, infatti, potrebbe essere dotato di display Always-On. (Centro Meteo italiano)

iPhone 13: Apple pronta a stupire con queste due tecnologie

L'anno scorso Apple ha lanciato un device premium con un display incredibilmente piccolo, l'iPhone 12 Mini. Guardando le vendite del 12 Pro Max e del modello Mini, è chiaro che i telefoni con schermo grande sono più popolari sul mercato. (Telefonino.net)

“Queste rivelazioni smentiscono le affermazioni della NSO Group secondo cui questi attacchi sono rari e frutto di un uso improprio della sua tecnologia. Il “Pegasus Project” ha individuato almeno 25 giornalisti messicani presi di mira in poco più di due anni (iGizmo.it)

L’anno scorso il gigante di Cupertino avrebbe dovuto portare un’elevata frequenza di aggiornamento sull’iPhone, ma presumibilmente ha abbandonato l’idea a causa di problemi di durata della batteria. Quest’anno, l’azienda probabilmente utilizzerà la tecnologia LTPO (ossido policristallino a bassa temperatura) di Samsung per abilitare schermi a 120Hz sulle varianti Pro. (Tecnoandroid)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr