«Vi spiego perché ci sono i segni della terza ondata e l’unica soluzione è il lockdown nazionale»

«Vi spiego perché ci sono i segni della terza ondata e l’unica soluzione è il lockdown nazionale»
VeneziaToday INTERNO

Ci stiamo avviando verso la terza ondata

Intanto a Today, Andrea Crisanti, professore ordinario di microbiologia all'Università di Padova, ha spiegato che non c'è tempo da perdere: «È evidente che sta per arrivare la terza ondata dell’epidemia di coronavirus.

«Da quanto tempo i tecnici hanno detto che c’è il rischio terza ondata?

Bonaccini propone la zona arancione scuro?

E questo perché «i segnali della terza ondata ci sono tutti, la variante inglese è già al 35%, fra due settimane rischiamo 40mila casi». (VeneziaToday)

Ne parlano anche altri giornali

E poi parla del sistema dei colori a zone: "Per quanto riguarda il sistema delle zone gialle e rosse, non è ottimale. "Guardi quello che è successo due settimane fa in Australia: cinque casi, un milione e mezzo di persone in lockdown senza protestare e 150mila tamponi fatti per chiudere la partita. (iLMeteo.it)

«Contro le varianti serve un lockdown stile Vo'». Ciò significa che invece di vaccinare 40 milioni di persone ne dobbiamo vaccinare 44» (Il Giornale di Vicenza)

Crisanti ha lodato i bambini di Vo', dicendo che è stato commovente vedere come abbiano partecipato allo studio sul Covid, "consapevoli della sua importanza, e anche le loro famiglie "In Australia - ha ricordato Crisanti - per cinque giorni è stato messo in lockdown stretto uno stato di 2,5 milioni di persone e sono stati fatti 50-60 mila tamponi. (Giornale di Sicilia)

L’avvertimento di Crisanti sulle varianti del Covid: «Serve un lockdown come a Vo’ Euganeo»

Dobbiamo avere la responsabilità di non fare uscire questi virus e l'unica ricetta è la strada del lockdown strettissimo come quello della prima zona rossa di Vo'" Crisanti, in collegamento da Londra, ha ricordato l'impegno svolto dall'Università di Padova nella prima zona rossa di Vo' e le varie campagne di tamponi e prelievi svolti nel "primo focolaio del Veneto". (Il Mattino di Padova)

Ci siamo illusi per due settimane che potessimo tornare rapidamente alla vita normale" (GLI AGGIORNAMENTI LIVE SUL CORONAVIRUS - LE REGIONI CHE CAMBIANO COLORE - LO SPECIALE). "Quel 20 febbraio 2020 ero in volo per l'Australia" leggi anche Covid-19, Crisanti a Sky TG24: "Zone rosse contro le varianti" "Quel 20 febbraio ero su un volo verso l’Australia per un meeting. (Sky Tg24 )

Durante la cerimonia è intervenuto in collegamento Andrea Crisanti che ha spiegato come dovrebbero essere arginate le varianti del virus: «Contro le varianti serve un lockdown stile Vo’». La comunità scientifica sta lanciando un piano di sorveglianza nazionale sulle varianti – ha concluso – per avere una fotografia aggiornata» (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr