I carabinieri aiutano gli anziani nelle prenotazioni online dei vaccini contro il covid

I carabinieri aiutano gli anziani nelle prenotazioni online dei vaccini contro il covid
ilmessaggero.it INTERNO

Nei casi di impossibilità a spostarsi, il cittadino sarà raggiunto nella propria abitazione dai carabinieri, che effettueranno la prenotazione sui canali informatici

APPROFONDIMENTI CORONAVIRUS «Voglio solo riabbracciare mia madre».

Parte da Orvieto. L’aiuto dei carabinieri sarà rivolto a quelle persone, che, non avendo dimestichezza con la rete o non possedendo strumenti per l’accesso ad internet, hanno segnalato difficoltà nell’accedere alle procedure di prenotazione predisposte per via telematica. (ilmessaggero.it)

La notizia riportata su altre testate

“Nel tempo la protezione del vaccino contro il virus diminuisce, con il calo degli anticorpi dunque sarà necessaria una terza vaccinazione. A novembre, infatti, dovrebbero partire i richiami con terza dose per coloro che si sono immunizzati 11 mesi prima. (Money.it)

A oggi la nostra regione ha immunizzato (doppia dose) oltre l’80% degli over 80 e ricordo che chi rientra in tale classe anagrafica e non ha ancora ricevuto il vaccino – parliamo ormai di sole 5mila persone in tutta la regione – può recarsi presso tutti i punti vaccinali senza prenotazione. (LaPresse)

Non è da escludere che chi abbia tentato di introdursi nei locali comunali lo abbia fatto pensando erroneamente di trovare ad esempio dei vaccini contro il Covid. Va comunque precisato che nel Centro per la vaccinazione della stazione non vengono tenute scorte di vaccino (SanremoNews.it)

Somministrate in Abruzzo 482.635 dosi di vaccino anti Covid: sono l'87,3% di quelle ricevute

Prima della sua apertura – ha sottolineato Sassone – un terzo dei bambini del nostro territorio andava fuori provincia per visite ed esami. Così come sono diminuiti i pazienti seguiti a domicilio dalle Usca, passati da 500 al giorno a meno di 200”. (Estense.com)

Al centro avevano fatto un controllo e i loro nomi non risultavano nemmeno tra quelli che avevano ricevuto la prima dose. Ancona, 5 maggio 2021 - Sono arrivati a novanta i pazienti che potrebbero aver ricevuto una soluzione salina al posto del vaccino anti Covid-19 da parte del medico di famiglia Sergio Costantini, 68 anni. (il Resto del Carlino)

Sono 482.635 le dosi di vaccino anti Covid somministrate in Abruzzo alle 21 del 4 maggio. Seguono gli over 60 con 85.353 dosi inoculate. (IlPescara)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr