Borse deboli: la Cina rallenta nel III trimestre. A Milano stacco cedola per 4 big

Il Sole 24 ORE ECONOMIA

In rosso gli altri indici europei con Parigi (CAC 40) che segna la performance peggiore complici le vendite sui titoli del lusso e del settore auto.

L'aumento e' inferiore al +5,3% annuo segnato nel precedente. mese di agosto

Nel pomeriggio riflettori sui dati Usa: verrà diffuso il dato della produzione industriale per il mese di settembre.

Inoltre la produzione industriale cinese ha segnato a settembre 2021 un incremento del 3,1% su base annua. (Il Sole 24 ORE)

Ne parlano anche altre fonti

(nella foto: la presidente di BPER Banca, Flavia Mazzarella) L’ingresso all’interno del nuovo indice MIB ESG di Borsa Italiana – conclude Mazzarella – conferma ulteriormente la bontà del lavoro che stiamo portando avanti”. (askanews)

L’indice Mib ESG combina la misurazione della performance economica con valutazioni Esg in linea con i principi del Global Compact delle Nazioni Unite. Le revisioni consentiranno di inserire le società le cui performance Esg siano migliorate in misura sufficiente (ETicaNews)

In linea con gli altri listini europei, la Borsa di Milano oggi parte sopra la parità: sul Ftse Mib attenzione ad Enel in scia delle ultime indicazioni in arrivo dalla Spagna. A Piazza Affari in avvio di seduta spiccano i rialzi di Azimut (+0,63%) e Diasorin (+0,58%). (Money.it)

“Il primato riconosciuto a Poste Italiane premia ancora una volta il valore della nostra strategia di sviluppo sostenibile – commenta l’Amministratore Delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante – E’ un risultato che rafforza ulteriormente la reputazione del Gruppo tra gli investitori sui mercati globali e genera benefici in termini di competitività”. (CORRIERE DEL GIORNO)

Il titolo segna un indicativo a 1,42 euro contro un prezzo di collocamento di 0,95 euro Il nuovo balzo del Brent fa salire nuovamente il comparto oil, con Maire Tecnimont a +1,4%. (Yahoo Finanza)

Pochi gli spunti da segnalare in questa prima fase della seduta. Rinnova anche oggi i massimi storici Wiit (MI: ) (+1,1%) a 29,68 euro dopo l'accordo per l'acquisto delle attività oggi condotte da JBM Technology Deutschland GmbH con il brand commerciale noto come "Release42". (Investing.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr