Novak Djokovic interrompe bruscamente l'allenamento

Novak Djokovic interrompe bruscamente l'allenamento
Sportal ESTERI

Il tennista serbo, che aveva prenotato il campo per due ore, ha recuperato le sue cose e ha lasciato subito il terreno di gioco.

Solo 30 minuti di allenamento per Novak Djokovic a Melbourne.

Djokovic è stato sorteggiato nel tabellone con il connazionale Miomir Kecmanovic, ma potrebbe non scendere mai in campo: secondo la stampa australiana, il Governo è deciso a portare avanti la sua linea rigorista e procederà all'espulsione per non creare un precedente

13 Gennaio 2022. (Sportal)

La notizia riportata su altri giornali

Ironia della sorte, Djokovic se la vedrà con Kecmanovic, 22enne tennista serbo. 13 Gennaio 2022. Il ministro dell'immigrazione australiano non ha ancora deciso cosa fare. In attesa di conoscere la decisione finale del governo australiano (il ministro dell'immigrazione ha preso altro tempo), Djokovic conosce almeno il nome del suo primo avversario agli Australian Open. (Sportal)

on si è ancora risolto il caso di Novak Djokovic. Mentre nella notte italiana si sono tenuti i sorteggi del tabellone principale degli Australian Open, ancora non è detto che Djokovic sia “salvo”. (Virgilio Sport)

Lo ha detto il premier australiano Scott Morrison, rispondendo ad una giornalista che le chiedeva se fosse stata presa una decisione sul caso Novak Djokovic. "Rispetto all’ultima dichiarazione del ministro dell’Immigrazione Hawke, la nostra posizione non è cambiata. (il Giornale)

La versione di Novak Djokovic: «Disinformazione sul Covid» E si scusa per le false dichiarazioni

Successivamente alla cerimonia dello Slam, il Ministro dell’Immigrazione ha fatto sapere che neanche oggi ci sarà l’annuncio della tanto agognata decisione circa l’annullamento del visto di Djokovic. Un appuntamento però con il brivido dal momento che pochi minuti prima dell’orario previsto (le 15.00 locali, le 05.00 italiane) la cerimonia è stata prima ritardata e poi cancellata a tempo indeterminato. (OA Sport)

Dopo Fucsovics e Joao Sousa, ecco le parole al veleno di Stefanos Tsitsipas. Quasi tutti i giocatori hanno seguito le regole, secondo le statistiche, dal momento che il 98% dei giocatori è vaccinato. (LiveTennis.it)

Il primo ministro serbo, Ana Brnabic, ha affermato che sarebbe una «chiara violazione» delle regole del paese Covid se il tennista si fosse presentato in pubblico sapendo di essere positivo al virus (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr