Cassa integrazione e licenziamenti, cosa cambia dal 1° luglio

QuiFinanza ECONOMIA

editato in: da. Addio alla cassa integrazione Covid.

Cassa integrazione 2021, cosa cambia dal 1° luglio. L’accesso alla cassa integrazione dal 1º luglio 2021 torna ad essere quello “classico” disciplinato dal decreto legislativo numero 148/2015, caratterizzato da una serie di limiti tra cui la durata massima degli interventi:. 52 settimane nel biennio mobile per la CIGO;. 24 mesi nel quinquennio mobile per la CIGS.

Il trattamento economico sarà pari al 70% e non si applicheranno i massimali CIG previsti per la Cassa ordinaria o COVID

Le imprese che useranno da luglio a dicembre la cassa “ordinaria”, anche se scontata, dovranno evitare sia il ricorso ai licenziamenti individuali per motivi economici che le procedure collettive di riduzione di personale. (QuiFinanza)

Ne parlano anche altri media

Cassa integrazione Covid: l’addio il 1° luglio e alcune imprese dovranno abbandonare la causale per l’emergenza. Cassa integrazione Covid: addio dal 1° luglio, ma sconto sulla CIGO. E se la cassa integrazione Covid viene meno dal 1° luglio per le aziende che accedono alla CIGO, le stesse possono utilizzare l’ammortizzatore ordinario da quella data con uno sconto (Money.it)

Così il premier Mario Draghi nella replica alla Camera. “La migrazione è ora al centro del dibattito politico europeo e resterà tale, l’abbandono dell’Afghanistan creerà un problema di cui non sappiamo ancora la dimensione, sappiamo che sarà grande e ancora di più sarà importante affrontarlo tutti insieme” (LaPresse)

E se non integriamo produciamo potenzialmente dei nemici”. (LaPresse) – “Bisogna gestire anche l’immigrazione legale. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr