La Bce vede la ripresa, ma si teme il rischio variante Delta

Fortune Italia ECONOMIA

Ma si temono rischi per la diffusione della variante Delta.

La Bce prevede un andamento molto positivo nel settore manifatturiero, “benché le strozzature dal lato dell’offerta stiano frenando la produzione nel breve termine”.

Nel complesso, si registrano ancora 3,3 milioni di occupati in meno rispetto al periodo antecedente la pandemia, soprattutto fra i più giovani e i lavoratori meno qualificati”. (Fortune Italia)

Ne parlano anche altre testate

Nonostante la fase ancora pandemica "si prevede che l'attività economica torni al livello pre-crisi nel primo trimestre del prossimo anno". La buona notizia arriva da Francoforte dove ha sede la Bce che oggi pubblica il suo bollettino mensile. (TGLA7)

Confermata, nel trimestre luglio-settembre, un'accelerazione degli acquisti di titoli tramite il programma pandemico 'Pepp' Lo scrive la Bce nel bollettino economico, che si aspetta un andamento "molto positivo" per il manifatturiero e incertezze per le imprese dei servizi, specie turismo e ospitalità, a causa della variante Delta del Covid. (Tiscali.it)

Il Consiglio direttivo della Banca centrale europea (Bce) ritiene avviata la ripresa dell’economia dell’area dell’euro ma la pandemia continua a gettare un’ombra su di essa, soprattutto a causa della variante Delta che costituisce una fonte di crescente incertezza. (Yahoo Finanza)

Con un significativo rallentamento del mercato del lavoro, osserva in conclusione Gagna, pressioni sui salari non sarebbero molto giustificate nell'Area Euro Candriam: la tolleranza di Fed e Bce sull'inflazione non è illimitata, ma per ora rischi modesti. (Yahoo Finanza)

Con la ripresa dell’economia, sostenuta dalle misure di politica monetaria adottate dal Consiglio direttivo, l’inflazione dovrebbe aumentare nel medio periodo, pur mantenendosi al di sotto dell’obiettivo fissato dalla Bce. (Quotidiano di Sicilia)

Ma questo non implica che resterà a guardare l’inflazione che sale senza agire, anche se questo comporterebbe rischi per la crescita. Ma per ora le tensioni sui salari sono minimi. Nell’ambito del nuovo quadro di Flexible Average Inflation Targeting annunciato un anno fa, la Fed tollererà temporaneamente un’inflazione più alta, a compensazione degli anni in cui è rimasta ben sotto l’obiettivo. (Investing.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr