Botte, peperoncino negli occhi e vessazioni: l'orrore nell'asilo abusivo

Today.it INTERNO

Dopo l'intervento della Squadra Mobile, i bambini erano stati affidati in alcune strutture protette messe a disposizione dai servizi sociali comunali.

Picchiati con mazze di ferro e bastoni, chiusi al buio, senza acqua né cibo: questo quello che avveniva in un appartamento di Castel Volturno, secondo polizia e Procura.

Ai domiciliari i due gestori. Bambini lasciati senza cibo né acqua, denudati e chiusi in stanze completamente al buio, vittime di violenze fisiche e vessazioni psicologiche. (Today.it)

Su altre testate

Malore nella serata di mercoledì. La donna aveva accusato un malore nella tarda serata di mercoledì. Una morte improvvisa che ha lasciato sgomenti cittadini e l'amministrazione che l'aveva avuta in squadra. (ROMA on line)

Il provvedimento restrittivo è stato adottato all’esito di un’articolata indagine che ha svelato l’esistenza di un “asilo abusivo” allestito da marito e moglie ghanesi in un appartamento a Castel Volturno (CasertaCE)

Ma non solo i due proprietari dello stabilimento spezzavano le unghie e torturavano i ragazzini con peperoncino tra occhi e natiche I bimbi all’interno della struttura venivano picchiati e torturati con mazze di ferro, ma non solo. (Vesuvius.it)

Mamma esemplare, avvocato ed ex assessore ai servizi sociali, protezione civile e polizia Locale del comune di Castel Volturno dove si è distinta sin da subito per il suo impegno, abnegazione e trasparenza. (Ottopagine)

Questa mattina la polizia di Caserta, su delega della procura della Repubblica, ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dall’ufficio gip del Tribunale sammaritano. Le violenze. In particolare, è emerso come almeno tre di questi, di nazionalità nigeriana, siano fatti oggetto, per mesi, di gravi violenze fisiche e vessazioni psicologiche perpetrate dai due ghanesi. (Il Fatto Vesuviano)

Dopo l’intervento della squadra mobile, i bambini erano stati affidati in alcune strutture protette messe a disposizione dai servizi sociali comunali. Un vero e proprio asilo degli orrori, quello scoperto dalla polizia a Castel Volturno, in provincia di Caserta. (Il Primato Nazionale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr