Attacco in Congo, morto l'ambasciatore italiano Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci | InBlu2000

Attacco in Congo, morto l'ambasciatore italiano Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci | InBlu2000
InBlu Radio ESTERI

La procura di Roma ha aperto un fascicolo.

Unanime il cordoglio del mondo politico e istituzionale

L’attacco è avvenuto nella tormentata provincia del Nord Kivu.

Ancora oscura la matrice si sospettano le forze di liberazione del Ruanda.

Attacco in Congo, morto l’ambasciatore italiano Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci. Attacco in Congo, morto l’ambasciatore italiano Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci. (InBlu Radio)

Ne parlano anche altre fonti

Luogo unico per la sua biodiversità, è il posto in cui sono stati uccisi in un agguato l’ambasciatore Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e un autista. (Sky Tg24 )

L’evento più violento è stato quello dello scorso aprile, con 12 ranger e 4 civili colpiti a morte Paradiso di biodiversità e patrimonio mondiale dell’Unesco con più della metà della popolazione globale di gorilla di montagna, questo parco è diventato una polveriera, nel cuore di una regione storicamente instabile al confine con il Rwanda. (Corriere della Sera)

L’ambasciatore e il militare viaggiavano a bordo di una autovettura di un convoglio della Monusco, la missione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per la stabilizzazione nella Repubblica Democratica del Congo (Startmag Web magazine)

Il Parco nazionale dei Virunga: da luogo di tutela della natura a campo di battaglia (dove perdono i buoni)

Il rapimento di uno straniero scortato rappresenta, invece, la certezza di un affare da centinaia di migliaia di dollari. Inseguiti dai vincitori tutsi attraversano la frontiera e s'insediano con centinaia di migliaia di profughi nella regione del Kivu. (ilGiornale.it)

“I gruppi armati cercano di sabotare le nostre azioni a favore delle popolazioni ma non ci scoraggiamo” aveva dichiarato al quotidiano francese ‘Le Monde’ il vice direttore del Virunga, Innocent Mburanumwe Oggi 800 agenti sono dispiegati nel parco del Virunga, ben equipaggiati e addestrati dalle forze belghe. (Metro)

Poco più di un mese fa erano stati uccisi in un agguato sei rangers custodi del parco dei gorilla. Non a caso, da semplici guardiani si sono trasformati in veri e propri soldati, guardie del corpo della natura (Ohga!)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr