Gas Russia, Draghi chiede Consiglio Europeo straordinario a luglio

Gas Russia, Draghi chiede Consiglio Europeo straordinario a luglio
Adnkronos INTERNO

La richiesta di Draghi di un summit straordinario viene confermata anche da fonti Ue.

Non è nell’interesse della Russia" tagliare le forniture di gas all'Ue, "perché hanno bisogno dei soldi e noi in Europa non siamo ancora indipendenti" ha detto il premier olandese Mark Rutte, a margine del Consiglio Europeo a Bruxelles.

Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha chiesto la convocazione di un vertice straordinario in materia di energia a luglio, durante il Consiglio Europeo in corso a Bruxelles. (Adnkronos)

Su altre fonti

E’ la notizia che filtra dal Consiglio europeo in corso a Bruxelles. Non ci saranno Consigli straordinari sull’energia a luglio per discutere di limiti al prezzo del gas. (Open)

L’obiettivo è di vincere le ultime resistenze, in particolare olandesi, e fare presto, per arrivare a una decisione prima dell’estate. In Europa si costruisce un consenso ampio sul tetto al prezzo del gas all’ingrosso proposto dall’Italia. (ilgazzettino.it)

Una partita che vede Mario Draghi deciso ad andare avanti sul tetto al prezzo del gas, tanto da chiedere la convocazione di un summit europeo ad hoc da tenersi in luglio, per arrivare a una decisione finale. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Energia: Draghi, Consiglio europeo a ottobre - LaPresse

In cui spingere con ancora più decisione sull’imposizione di un tetto al prezzo del gas importato dalla Russia via tubo. E infatti chiarisce a tutti che ora come ora non ci si può più accontentare di un nuovo atto di indirizzo (ilmessaggero.it)

Troppo tardi secondo il premier italiano, specie ora che Gazprom gioca con i cordoni della borsa allentando le forniture come forma di ricatto. L’asse tra il premier italiano Mario Draghi e il presidente francese Emmanuel Macron è talmente solido che per l’intesa basta un cenno. (ilgazzettino.it)

Tutto questo per settembre, da discutersi nel Consiglio d’ottobre”. Lo ha detto il premier Mario Draghi, in conferenza stampa a Bruxelles al termine del Consiglio europeo, spiegando che “questo tutto sommato per noi è un risultato soddisfacente, perché fino a poco tempo fa si pensava a una ulteriore dilazione e esitazione” (LAPRESSE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr