Salvini: via Arcuri, ha fallito. Ma Giorgetti non segue il leader

Salvini: via Arcuri, ha fallito. Ma Giorgetti non segue il leader
La Stampa INTERNO

L’accusa è di non aver saputo programmare un piano vaccini all’altezza della situazione drammatica in cui si trova il Paese.

È il problema che pone non solo Salvini ma anche Carlo Cottarelli in un tweet: «Molti si aspettano – la sostituzione di #Arcuri

Le dimissioni del commissario anti-Covid Domenico Arcuri sono una vecchia richiesta di Matteo Salvini.

Anzi, se lavora per sminargli il campo, piaccia o non piaccia a Salvini. (La Stampa)

Se ne è parlato anche su altre testate

Salvini aggiunge - rispondendo ad una domanda al riguardo - di apprezzare l'operatività e la concretezza di Bertolaso Salvini risponde anche ad una domanda su Arcuri: "Lascio giudicare chi ascolta - dice -, il presidente Draghi ha ben chiara la situazione e penso che sarà lui a segnare il cambio di passo". (Giornale di Sicilia)

Allo scoppio della crisi di governo la Lega affermava che l'unico orizzonte possibile fosse quello del voto anticipato, ma ora la situazione è nettamente diversa. Anche la Lega sembra quindi aver abbandonato l'ipotesi di andare al voto nel giro di qualche mese, o comunque entro l'anno. (Fanpage.it)

Salvini risponde anche ad una domanda sul commissario straordinario Domenico Arcuri: “Lascio giudicare chi ascolta – ha aggiunto -, il presidente Draghi ha ben chiara la situazione e penso che sarà lui a segnare il cambio di passo” (Salernonotizie.it)

Voto in Calabria, Salvini: «Non abbiamo chiesto nessun rinvio»

"Prendo atto del fatto che Arcuri ha affrontato il problema delle mascherine male, dei vaccini male, dell’Ilva male. Prosegue la crociata personale del leader del Carroccio Matteo Salvini contro il commissario straordinario per l'attuazione e il coordinamento delle misure occorrenti per il contenimento e contrasto dell'emergenza epidemiologica Covid-19 Domenico Arcuri. (ilGiornale.it)

Aveva partecipato anche il tenore Andrea Bocelli: "Non si tratta di essere negazionisti, si tratta di ricercare il buonsenso. Io mi sono sentito umiliato e offeso dal lockdown e per questo, l’ammetto, ho disobbedito, sono uscito di casa nei mesi scorsi nonostante i divieti". (Today.it)

A dirlo è stato, questa mattina, il leader della Lega Matteo Salvini, intervistato da “Radio24. «Non abbiamo avanzato nessuna richiesta di posticipare siamo al lavoro per le squadre» ha detto ancora, parlando poi dell’emergenza Covid: «C’è bisogno di un ritorno alla vita, con serenità, prudenza e attenzione serve trovare delle soluzioni per ripartire». (Corriere della Calabria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr