Cresime a Ivaccari, esplode focolaio Covid. Ricoverato don Sagliani

Cresime a Ivaccari, esplode focolaio Covid. Ricoverato don Sagliani
Libertà INTERNO

Il Covid non risparmia nemmeno le Cresime.

Nonostante la rigorosa attenzione ai protocolli anti-Covid messa in campo dalla parrocchia, sono risultati positivi alcuni tra genitori e parenti dei 13 ragazzi che hanno ricevuto il sacramento.

Per don Sagliani è stato necessario il casco respiratorio, ma le sue condizioni pare stiano migliorando di giorno in giorno

Diversi contagi infatti – il numero esatto è ancora in fase di accertamento – si sono registrati nei giorni successivi alla celebrazione della Cresima che si è tenuta nella piccola parrocchia di Ivaccari domenica 11 aprile. (Libertà)

Ne parlano anche altre testate

I dettagli nel video qui sopra al COLLASSO, NUOVO RECORD di CONTAGI e VITTIME e altro LOCKDOWN. (iLMeteo.it)

(LaPresse/AP) – L’India conferma che gli oltre 20 milioni di contagi da coronavirus dall’inizio della pandemia nel Paese rappresentino una vasta sottostima (LaPresse)

Fossi, che è in contatto con l'ambasciata, ha inoltre spiegato che la donna è seguita da un team di tre medici indiani, e dal medico di fiducia dell'ambasciata Attualmente la signora, residente a Campi Bisenzio (Firenze), si trova in una camera da sola e la stanno curando con gli antibiotici. (leggo.it)

Famiglia bloccata in India, l'angoscia di Simonetta. "Sto molto male"

"È una battaglia che combattiamo ogni giorno", ha dichiarato il medico alla BBC. Gli aiuti dell'Italia all'India: ventilatori polmonari e ossigeno. In questo quadro l'India deve fare affidamento soprattutto sugli aiuti internazionali. (Fanpage.it)

Secondo i massimi esperti in materia le prossime settimane nel Paese di quasi 1,4 miliardi di persone saranno “orribili”. Il conteggio ufficiale indica oltre 20 milioni di contagi, quasi il doppio rispetto agli ultimi tre mesi. (LaPresse)

Siamo su territorio indiano e questa è la situazione, molto grave e non possono farci morire in India” Abbiamo i documenti dove risulta che io sono il padre e Simonetta la madre ma la bambina è sempre cittadina indiana. (LA NAZIONE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr