Covid, problemi col vaccino Pfizer: "L'efficacia diminuisce dopo sei mesi". Si valuta la terza dose - Luccaindiretta

LuccaInDiretta SALUTE

Secondo gli ultimi dati a disposizione, l’efficacia cala in maniera considerevole a sei mesi di distanza dalla somministrazione della seconda dose.

Preoccupano i nuovi dati sull’efficacia del vaccino anti Covid Pfizer contro il Covid.

“Inevitabilmente – ha detto – dopo sei mesi occorrerà pensare a una terza dose”

La conferma, questa mattina (29 luglio) in radio arriva dal sottosegretario Pierpalo Sileri. (LuccaInDiretta)

La notizia riportata su altri media

Salernonotizie.it è il primo portale online completamente gratuito di Salerno e provincia. Ogni giorno notizie, curiosità, cronaca, sport e rubriche su Salerno, Napoli, Benevento, Avellino e Caserta. Milioni di news dalla Campania per tenerti sempre aggiornato in modo chiaro e veloce, un occhio vigile sui fatti della tua città (Salernonotizie.it)

A partire da domenica, Israele somministrerà una terza dose del vaccino Pfizer agli ultrasessantenni. La decisione è stata annunciata oggi dal ministero della Salute dopo settimane di discussione tra gli esperti. (iLMeteo.it)

Quanto dura la protezione dei vaccini. Proprio il tema della durata della protezione immunitaria legata a linfociti T è spesso sottovalutata Un recente studio ha mostrato che l'efficacia del vaccino Pfizer/BioNTech scende di una media del 6% ogni due mesi per scendere all'84% dai quattro ai sei mesi dopo la seconda dose. (Today)

Dopo 6 mesi, inoltre, il vaccino Pfizer si dimostra efficace intorno al 97% per prevenire le forme gravi della malattia Intanto un nuovo studio internazionale dimostrerebbe che il vaccino Pfizer è efficace al 97% dopo 6 mesi. (Yahoo Finanza)

"Siamo, me compreso, verso la fine dell'efficacia e comincia a vedersi anche personale sanitario, come altri cittadini, positivo. "Io mi sono vaccinato il 27 dicembre, nel V-day - ricorda Pregliasco - e sono parte di uno studio di valutazione. (ParmaToday)

Sulla terza dose però ne stanno parlando un po' tutti e se si decidesse di farla saremmo tutti pronti ad aderire. (Gazzetta di Parma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr