Benzina: ecco le insegne dove si risparmia sul carburante

Benzina: ecco le insegne dove si risparmia sul carburante
Altroconsumo ECONOMIA

In questa situazione diventa quindi ancor più importante scegliere il distributore dove il pieno costa meno.

Noi lo abbiamo fatto, confrontando l’andamento dei prezzi dei carburanti delle principali insegne presenti lungo le strade e le autostrade italiane.

La nostra indagine ha coinvolto tutte le insegne di rilevanza nazionale: per quelle presenti nei centri urbani e lungo le arterie extraurbane abbiamo considerato le compagnie che hanno almeno mille impianti a livello nazionale presenti almeno in cento province; per quanto riguarda la rete autostradale, la nostra indagine ha compreso le insegne che hanno almeno 40 distributori presenti almeno in 11 Regioni. (Altroconsumo)

Ne parlano anche altri media

Inoltre, Recentemente, il prezzo della benzina in modalità “self” si è alzato sopra quota 2 euro al litro”- ha dichiarato Federico Cavallo, Responsabile Relazioni Esterne di Altroconsumo. Il prezzo carburante da sempre tiene banco, ma in questi mesi la questione si è complicata ancora. (Auto.it)

Il risultato è un elenco di distributori dove fare il pieno è più conveniente e consente di risparmiare, in alcuni casi non poco. Tamoil 100 Esso 101 Q8 101 Api-Ip 102 Agip Eni 103. Gasolio in autostrada. (QuiFinanza)

L’indagine ha preso in esame i prezzi dei carburanti di 14.506 distributori della rete urbana ed extraurbana e di 455 distributori della rete autostradale. Caro carburanti 2022: i distributori dove conviene fare il pieno. (I-Dome.com)

Prezzo benzina alle stelle: 15 modelli per risparmiare dal distributore

Al contrario, i listini degli impianti legati alle catene della distribuzione sono risultati convenienti. In autostrada, per esempio, la compagnia più conveniente è Q8, e qui fare rifornimento costa in media l’11% in meno rispetto alla più cara, che questa volta è Api-Ip (Donna Moderna)

L’insegna più cara è Agip Eni, con i prezzi medi più elevati di circa il 7% Per questo motivo, Altroconsumo ha monitorato il prezzo del carburante per un anno (dal 29 marzo 2021 al 12 aprile 2022). (Il Fatto Vesuviano)

Guidando veicoli in grado di ridurre al minimo le visite dal distributore, grazie a consumi realmente contenuti. Tra i 15 modelli selezionati non mancano vetture ibride, plug-in hybrid, Gpl e a metano. (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr