Caso Eitan, concluse udienze in Israele. Sentenza entro due settimane

Caso Eitan, concluse udienze in Israele. Sentenza entro due settimane
Per saperne di più:
Sky Tg24 INTERNO

"Ora gli avvocati - ha detto Shmuel Moran, legale di Aya Biran Nirko, zia paterna del bambino che ha la sua tutela - inoltreranno le loro conclusioni finali alla giudice che poi dovrà andare a sentenza".

Le richieste delle parti in causa Nell'ultima udienza è stato ascoltato, su invito dei Biran, anche un avvocato esperto di diritto italiano.

Tutto ruota sui principi della Convenzione che, a giudizio dei legali di Aya Biran Nirko, si devono applicare al caso di Eitan e portare quindi al ritorno del bambino in Italia

Ora la palla passa alla giudice che, in base alla Convezione, dovrà stabilire se rinviare il bambino immediatamente in Italia come chiesto dalla zia Aya Biran Nirko. (Sky Tg24 )

Se ne è parlato anche su altri media

In aula sono presenti Aya Biran, zia paterna e affidataria della tutela del bambino, e il nonno materno Shmuel Peleg che ha portato Eital in Israele senza consenso ed è indagato in Italia per sequestro di persona. (La Provincia Pavese)

Nel luglio 2020 lo stesso tribunale dell’Aja aveva attribuito all’Italia la giurisdizione della vicenda per la morte di due pescatori scambiati per pirati al largo del Kerala nel 2012. Come conferma a LaPresse il legale di Latorre, Fabio Anselmo, “si tratta di un giudizio arbitrale di cui siamo spettatori (LaPresse)

La seduta della corte d'Assise è durata oltre 12 ore "Ora gli avvocati - spiega Shmuel Moran, legale di Aya Biran Nirko, zia paterna del bambino che ha la sua tutela - inoltreranno le loro conclusioni alla giudice che poi dovrà andare a sentenza". (TG La7)

Eitan, finite le udienze a Tel Aviv: entro due settimane il verdetto - L'Unione Sarda.it

Tanto avrà a disposizione la giudice Iri Ilotovich Segal per emettere la sentenza di affidamento del piccolo Eitan Biran, il bambino di 6 anni, unico sopravvissuto alla tragedia del Mottarone. Ad occuparsi delle operazioni saranno i Vigili del Fuoco, mentre a supervisionare il tutto ci sarà il collegio peritale nominato dal tribunale (Prima Pavia)

Caso ​Eitan, terza e ultima udienza a Tel Aviv. Condividi. È cominciata al tribunale della famiglia di Tel Aviv la terza e ultima udienza a porte chiuse sulla vicenda di Eitan, il piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone e che adesso è conteso tra le due famiglie di origine. (Rai News)

Nei giorni scorsi la donna aveva accusato l’Italia: “Avete ucciso i miei cari, ora volete portarmi via anche mio nipote”. Poco prima che si concluesse la seduta è arrivata in tribunale anche la nonna materna Esther Cohen Peleg, ex moglie di Shmuel Peleg, ma non ha rilasciato alcuna dichiarazione, limitandosi a portare conforto all'ex consorte. (L'Unione Sarda.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr