Usa 2020, le incredibili e-mail dello staff di Trump agli elettori: «Stiamo vincendo. Combattete per l’integrità del voto»

Open ESTERI

Ma lo staff del presidente non sembra intenzionato ad aiutare Trump ad abbassare i toni per concedere nelle prossime ore, forse giorni, la vittoria a Biden.

Trump, nell’invitare i suoi elettori alla battaglia, sta soffiando su un fuoco che potrebbe però non essere in grado di spegnere.

In una seconda email lo staff del presidente chiede all’elettore «coraggioso e leale di combattere» attraverso una campagna di donazioni per supportare gli sforzi legali del presidente. (Open)

La notizia riportata su altri giornali

Non tutti infatti hanno deciso di seguire il tycoon nella sua crociata sul voto. Più recentemente, diversi repubblicani si sono indignati quando il “loro” candidato ha battezzato una candidata simpatizzante dei QAnon, la neo-deputata Marjorie Green, «una futura stella del partito repubblicano». (Open)

Dopo quattro anni di Trump ciò che serve agli Stati Uniti è soprattutto la “normalità” che rappresenta Joe Biden. L’altra è quella di Biden, un ex vice presidente e politico navigato 77enne che aspetta di salire l’ultimo gradino della Casa Bianca dopo una carriera di 36 anni come senatore del Delaware. (The Vision)

Una cosa però la sappiamo: qualsiasi sia il Presidente, chi ama la libertà e la democrazia non può non amare l’America. Joe Biden rappresenta un mondo vecchio e ammuffito, di un’America che ormai è un lontano ricordo. (il Giornale)

Il conteggio dei grandi elettori, infatti, gli attribuisce un numero superiore a 270, la fatidica soglia prevista dalla Costituzione voluta dai Padri fondatori. In Nevada (6 grandi elettori) Biden è in testa con il 49,9% (contro il 47,9%), con uno scarto di 25.699 voti. (ilGiornale.it)

Fare nomi, a questo punto, è prematuro, ma il partito non manca certo di talenti, alcuni dei quali sono stati costretti da Trump a restare in panchina. L'esito di questa elezione influirà profondamente sulla presidenza Biden e già si prevede uno scontro all'arma bianca, con l'investimento di montagne di dollari da entrambe le parti. (ilGiornale.it)

Perseguiremo ogni via legale”) ed è tornato a parlare: “Posso dichiararmi vincitore, anche Joe Biden lo può fare, ma decideranno i giudici”. Il sistema statunitense prevede che il presidente uscente rimanga alla Casa Bianca per ulteriori 11 settimane: nel momento in cui verrà certificata la sua sconfitta, cosa sarà capace di fare Donald Trump? (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr