Covid, verso il richiamo per i vaccinati con monodose Johnson & Johnson - L'Unione Sarda.it

L'Unione Sarda.it ECONOMIA

Secondo gli studi presentati dall'azienda e accettati dagli enti regolatori americani ed Ue, l'efficacia del vaccino Johnson & Johnson sugli over18 è di circa il 72 per cento - che sale però al 100 per cento nel contrastare eventuali forme gravi della malattia - contro un 94-95 per cento dei vaccini a Rna messaggero.

Dopo l’annuncio della Fda statunitense al via libera al richiamo, per chi ha fatto una dose di Johnson & Johnson, con Moderna, ora anche l’Italia si prepara per le nuove somministrazioni. (L'Unione Sarda.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

«Il vaccino J&J è uno dei vaccini vettore adenovirale – come quello di Astrazeneca – monodose. Si parla, quindi, di Pfitzer o Moderna, la cui somministrazione «Anche dopo oltre 2 mesi non inficia l'efficacia». (La Stampa)

Dosi e sospetti, cosa non torna. Il richiamo per chi è stato protetto con J&J dovrebbe essere calendarizzato ad almeno due mesi dalla prima dose. Questa platea è stata protetta, nella maggioranza dei casi, con due dosi di vaccino Pfizer o Moderna. (LiberoQuotidiano.it)

L’iniezione col vaccino J&J nei mesi scorsi è stata raccomandata ai pazienti over 60 o anche ai più giovani, nei casi in cui un’unica somministrazione sia preferibile Una platea di quasi 300 mila persone, la metà delle quali con età compresa tra i 50 e i 59 anni. (Corriere Milano)

Si tratta in particolare degli over 60. – La Regione Piemonte ha stabilito per coloro che rientrano in una delle categorie autorizzate ad oggi per la terza dose di vaccino anti-Covid e hanno ricevuto il monodose Johnson&Johnson da almeno 6 mesi un richiamo con Pfizer. (Radiogold)

Ad annunciarlo è il professore Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute, dopo la recente pronuncia della Food and drug administration. È dunque necessario che chi ha optato per questo vaccino, essendo meno protetto, effettui la dose booster” (Livingcesenatico)

Il 27 febbraio 2021 la Food and Drug Administration degli Stati Uniti aveva rilasciato un’autorizzazione all’uso di emergenza (la cosiddetta EUA) per il terzo vaccino Covid, il Janssen della Johnson & Johnson appunto. (QuiFinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr