Ordinanza sulla scuola in Puglia, Lopalco: «Fase delicata tra varianti e vaccini»

Ordinanza sulla scuola in Puglia, Lopalco: «Fase delicata tra varianti e vaccini»
MolfettaViva INTERNO

«Abbiamo pensato, in accordo col mondo della scuola, di mettere in campo queste due azioni, che vanno in parallelo.

Gli operatori scolastici hanno sempre lavorato, sono andati sempre a scuola e anche per questo il partire con una grande campagna di vaccinazione proprio da loro credo sia un segnale importante.

La nuova ordinanza e la campagna di vaccinazione rispondono all'allarme giunto dal Ministero di trovare delle misure restrittive per limitare la diffusione delle varianti»

Da una parte accelereremo le vaccinazioni per il personale scolastico, e dall'altro per qualche settimana limiteremo la didattica in presenza, in maniera tale da rallentare la diffusione del virus». (MolfettaViva)

Ne parlano anche altri giornali

La regola base è utilizzare per due settimane la didattica digitale integrata in tutte le scuole di ogni ordine e grado. Avendo già i vaccini e avendo la possibilità della didattica digitale integrale rischiare la salute – soprattutto di insegnanti e operatori scolastici che per età sono più esposti alle conseguenze del covid – sarebbe irresponsabile. (AltamuraLife)

Per qualche settimana cerchiamo di limitare la didattica in presenza in maniera da rallentare la diffusione del virus» Confermate le previsioni anticipate ieri: scuole chiuse per due settimane in Puglia, dall'Infanzia alle Superiori. (Quotidiano di Puglia)

Ogni conseguente adempimento, ove necessaria una implementazione tecnologica ai fini della suddetta idonea erogazione e fruizione della didattica digitale integrata, deve avvenire con l’urgenza del caso. (AndriaLive.it)

Studenti a casa fino al 5 marzo, arriva l'ordinanza di Emiliano

Ci sono state 27 vittime nelle ultime 24 ore in Puglia e su 9.141 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus registrati, sono stati rilevati 874 casi positivi, con una incidenza del 9,5% (ieri era dell'8,5%). (La Repubblica)

Fino al 5 marzo in Puglia didattica digitale integrata per le scuole al 100%, eliminando l'opzione della frequenza in presenza a scelta e limitando "al massimo la didattica in presenza per dare la possibilità a tutto il personale scolastico di vaccinarsi" contro il Covid "e ritornare a fare didattica in presenza più in sicurezza". (BariToday)

Avendo già i vaccini e avendo la possibilità della didattica digitale integrale rischiare la salute – soprattutto di insegnanti e operatori scolastici che per età sono più esposti alle conseguenze del covid – sarebbe irresponsabile. (BarlettaViva)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr