Ferrovie, 20 miliardi per la Sicilia: quasi la metà per il collegamento veloce Palermo-Catania-Messina

PalermoToday ECONOMIA

Le somme destinate all'Isola - in tutto 19,58 miliardi - saranno principalmente utilizzate per il polo "Infrastrutture".

Infine, per il polo "Logistica", l'investimento nell'Isola sara di 860 milioni per la manutenzione straordinaria dei compendi di Catania Acquicella (360 milioni) e Catania Bicocca (500 milioni)

Oltre 9 miliardi per il nuovo collegamento veloce tra Palermo, Catania e Messina.

Gli obiettivi del piano. (PalermoToday)

Ne parlano anche altre testate

aranno 7.7 miliardi gli euro- sugli oltre 190 a livello nazionale- che il Gruppo Ferrovie dello Stato ha deciso di investire in Emilia-Romagna: per il potenziamento del trasporto dei passeggeri, ma anche del traffico delle merci. (SulPanaro)

In Toscana, il piano si articola in quattro capitoli: infrastruttura, passeggeri, logistica e urbano. "Il piano industriale 2022-2031 intende imprimere un’accelerazione agli investimenti e, con una visione di lungo periodo, dare maggiore certezza all’esecuzione delle opere nei tempi previsti – ha dichiarato Luigi Ferraris, amministratore delegato del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane –. (LA NAZIONE)

Inoltre saranno potenziati anche i terminal di Novara Boschetto, Novi San Bovo, Torino Orbassano e Moncalieri. Infine saranno valorizzati 2,6 milioni di metri quadri di patrimonio urbano nelle aree di Torino, Acqui Terme, Collegno e Limone Piemonte (Corriere della Sera)

Inoltre saranno attivate iniziative per il riuso temporaneo e progetti a servizio della mobilità dolce (Valdarnopost)

Da anni i sindacati paventano il rischio di una sua chiusura perché le intenzioni di adeguarne l’attività ai moderni mezzi che solcano la rete ferrata sono stati più volte disattesi. Ma ora, precisa il sindaco di Rimini Sadegholvaad precisa di avere "accolto con favore e molta fiducia il nuovo piano industriale, presentato dal Gruppo Ferrovie dello Stato". (il Resto del Carlino)

Ferrovie dello Stato assume: ecco quando accadrà. Il piano di investimento messo a punto da Ferrovie dello Stato prevede prima di tutto lo sviluppo delle infrastrutture. Secondo quanto spiegato dall’AD Ferraris, la maggior parte degli investimenti avverrà nel biennio 2024-2026 e prevedrà anche la maggior parte delle assunzioni (ContoCorrenteOnline.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr