Appalti truccati, arrestato il presidente della Provincia di Benevento

Appalti truccati, arrestato il presidente della Provincia di Benevento
ilgiornalelocale INTERNO

L’inchiesta, in particolare, riguarda 11 procedure pubbliche di appalto indette e/o gestite dalla Provincia di Benevento, dalla Provincia di Caserta e dal Comune di Buonalbergo.

Tutti sono stati ritenuti gravemente indiziati, a vario titolo e in concorso tra loro, dei delitti di corruzione aggravata, turbata libertà degli incanti, rivelazione di segreti d’ufficio ed emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti

Nello stesso provvedimento del giudice è stato poi adottato per dieci professionisti, tutti della provincia di Benevento, il divieto temporaneo di contrattare con la pubblica amministrazione. (ilgiornalelocale)

La notizia riportata su altri giornali

Sono stati disposti gli arresti domiciliari per Antonio Di Maria, 50 anni, di Santa Croce del Sannio, presidente della Provincia, Michelantonio Panarese, 53 anni, sindaco di Buonalbergo, Angelo Carmine Giordano, 61 anni, di Solopaca, Mario Del Mese, 43 anni, di Salerno, Giuseppe Della Pietra, 62 anni, di Nola, Raffaele Pezzella, 65 anni, di Casal di Principe, e Antonello Scocca, 57 anni, di Benevento (ilmediano.com)

“La notizia relativa agli arresti che hanno coinvolto anche la Provincia di Benevento deve destare preoccupazione e sollecitare una reazione immediata. “Dare continuità all’eventuale sistema che sta emergendo in queste ore - prosegue Maglione - sarebbe dare un segnale negativo all’intera comunità provinciale. (Realtà Sannita)

A cura di Nico Falco. Uno dei frame agli atti dell’inchiesta. Tre banconote da cento euro, 15 da 50 euro. (Fanpage)

Appalti truccati: la denuncia di un funzionario che ha rifiutato la “mazzetta”. Presidente della Provincia ai domiciliari

De Liguori di Sant’Agata de’ Goti (BN), dall’ importo complessivo di euro 204.536,08. 30, 32, 33, 34 e 45 I lotto, procedura pubblica indetta dal Comune di Buonalbergo (BN). (Retesei)

E’ indagato per turbativa d’asta il presidente della provincia di Benevento Antonio Di Maria, finito questa mattina agli arresti domiciliari nell’ambito di una inchiesta della procura sannita sugli appalti nelle province di Benevento e Caserta e nel Comune di Buonalbergo (PUPIA)

Le indagini sono partite dalla denuncia di un ingegnere che ha reso dichiarazioni spontanee recandosi nella caserma dei carabinieri di Benevento. Tra gli altri, anche il sindaco di BuonAlbergo Michelantonio Panarese. (CasertaCE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr