HalloApp, l’App di messaggistica ideata dai dipendenti di WhatsApp

HalloApp, l’App di messaggistica ideata dai dipendenti di WhatsApp
Tech Princess SCIENZA E TECNOLOGIA

Disponibile per iOS e per Android, la nuova App mostra molte similitudini con il più noto servizio di messaggistica.

Da ieri c’è una nuova applicazione “in giro”: HalloApp, una sorta di social network esclusivo ideato da due dei primi dipendenti di WhatsApp.

Certo, è probabile che in futuro l’applicazione sia intenzionata a permettere agli utenti di accedere alle sue funzionalità tramite abbonamento

A quanto sappiamo, l’App è suddivisa in quattro sezioni principali: un Home Feed in cui sono raccolti i post degli amici, chat di gruppo, chat individuali e impostazioni. (Tech Princess)

Su altri media

Arora è stata chief business officer di WhatsApp fino al 2018 e una figura chiave nella negoziazione dell’accordo con Facebook. HalloApp è suddivisa in quattro schede principali: un feed home di post dei tuoi amici, chat di gruppo, chat individuali e impostazioni e la sua estetica generale è molto minimale. (iGizmo.it)

Con un annuncio dell'aprile 2020, la piattaforma aveva limitato la condivisione di un identico messaggio a più persone, tramite la funzione di inoltro. Il limite era stato pensato per combattere lo spam e la diffusione di voci, foto e bufale nel Paese. (La Repubblica)

Ad aprile 2020 il limite è stato portato ad 8 partecipanti e, adesso arriva anche la possibilità di partecipare in un secondo momento WhatsApp: è in arrivo una novità per le videochiamate, ecco tutti i dettagli. (Centro Meteo italiano)

WhatsApp: battuto Telegram, il nuovo aggiornamento prevede questa novità

La situazione indiana è davvero particolare, essendo che tra il Governo e WhatsApp attualmente c’è un dibattito vero e proprio legato alla tracciabilità piena di tutti i messaggi inviati mediante l’app. (Tecnoandroid)

Spiare conversazioni whatsapp senza l’utilizzo di applicazioni. Se infatti spiare conversazioni whatsapp tramite applicazioni sia illegale e punibile, non lo è spiare direttamente dal cellulare lasciato incustodito e senza alcuno strumento di blocco che ci impedisca l’accesso (CasertaWeb)

Sia nel bene che nel male si sente parlare ogni giorni di WhatsApp. L’usabilità è ai massimi livelli con l’app di Pavel Durov ma Facebook mette i bastoni tra le ruote dell’avversario con un aggiornamento che al suo interno include ora una novità assurda. (Tecnoandroid)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr