Unicredit-Mps, non è ancora finita

ilGiornale.it ECONOMIA

Lo spera la Fabi, lo sussurrano voci di corridoio, mentre i broker tornano a considerare ipotesi di nozze.

La partita tra Unicredit e il Tesoro su Mps (di cui il Mef ha in mano il 64% del capitale) potrebbe non essere definitivamente chiusa, nonostante la rottura formale ufficializzata domenica sera.

Per questo Sileoni, intervenendo su Radio Rai Uno, punta a una ripresa delle trattative che superi, con un accordo politico, la frattura. (ilGiornale.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

Che cosa è successo fra Orcel di Unicredit e Rivera del ministero dell’Economia sul dossier Mps. E’ la domanda che si stanno ponendo da ore analisti e osservatori – e soprattutto i politici romani – dopo la trattativa sospesa fra ministero dell’Economia (azionista di controllo di Mps) e Unicredit. (Startmag Web magazine)

Così Filippo Diodovich, senior market strategist di IG Italia, ha commentato la notizia, diffusa domenica 24 ottobre, relativa alla rottura delle trattative tra UniCredit e il Tesoro su Mps. Diodovich illustra gli scenari per il Monte dei Paschi, nel cui capitale il Tesoro detiene una partecipazione di maggioranza pari al 64%, dopo la ricapitalizzazione precauzionale lanciata nel 2017. (Yahoo Finanza)

Bastianini e Orcel L'audizione avverrà il prossimo 8 novembre a mercati chiusi. Condividi. L'ufficio di presidenza della commissione bicamerale d'inchiesta sul sistema bancario ha deciso di convocare in audizione gli amministratori delegati di Unicredit, Andrea Orcel, e Monte dei Paschi di Siena, Guido Bastianini, il prossimo 8 novembre. (Rai News)

Dopo i cali di ieri, oggi nuova pagina, entrambi i titoli salgono (Mps 0,81%, Unicredit +1,38%). Ieri +0,90% per il Nasdaq che li rappresenta a New York. (Rai News)

La partita è cominciata. (La Repubblica)

LEGGI ANCHE Mps, dopo addio UniCredit il piano Mef: aumento capitale, no burden sharing, tagli e ancora M&A. Mps: opzione peggiore risoluzione, cosa dice la direttiva BRRD. A tal proposito, il riferimento è alla direttiva n. (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr