Pena di morte, dalla Corte Suprema Usa via libera a Trump

Pena di morte, dalla Corte Suprema Usa via libera a Trump
QUOTIDIANO.NET QUOTIDIANO.NET (Esteri)

Le esecuzioni, sulla base delle procedure annunciate lo scorso anno dal Dipartimento di giustizia, potrebbero riprendere per la prima volta dal 2003, anno in cui furono di fatto congelate durante l'amministrazione Bush.

Su altre testate

La Corte Suprema ha dato luce verde all’amministrazione Trump per ripristinare la pena di morte a livello federale. Le esecuzioni, sulla base delle procedure annunciate lo scorso anno dal Dipartimento di giustizia, potrebbero riprendere per la prima volta dal 2003, anno in cui furono di fatto congelate durante l’amministrazione Bush. (Ticinonews.ch)

Come in altri recenti casi, il presidente della Corte John Roberts, di nomina conservatrice, si è unito ai colleghi liberal. Lo stesso tribunale ha però bocciato la restrittiva legge sull’aborto varata dalla Louisiana (Sky Tg24 )

In 22 Stati Usa la pena capitale è stata abolita, mentre negli altri è applicata o vige una moratoria di fatto. Ma ora, dopo 17 anni di moratoria di fatto e dunque informale, la Corte Suprema ha dato il via libera alla richiesta dell’amministrazione americana di ripristinare la condanna a morte federale dopo che era stata di fatto congelata dall’amministrazione Bush. (Il Fatto Quotidiano)

Il Dipartimento prevede quindi il boia federale entri in azione già nel mese di luglio con tre esecuzioni in programma, mentre una quarta è prevista per agosto. I giudici costituzionali infatti hanno deciso di non intervenire sul ricorso presentato da quattro detenuti nel braccio della morte. (Ticinonline)

Tutti e quattro i casi riguardano condannati accusati di aver ucciso bambini. I giudici costituzionali infatti hanno deciso di non intervenire sul ricorso presentato da quattro detenuti nel braccio della morte. (L'HuffPost)

Esecuzioni federali. I giudici americani non hanno tecnicamente acconsentito alla richieste di ripristino, ma non intervenendo sul ricorso presentato da quattro detenuti condannati a morte, hanno di fatto dato luce verde. (Il Primato Nazionale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr