“Da oggi richiudo la sera”. Folla e regole non rispettate: la rabbia del sindaco

Caffeina Magazine Caffeina Magazine (Interno)

Insoddisfatto dagli atteggiamenti assunti dai cittadini il sindaco di Brescia, Emilio Del Bono, che ha preannunciato provvedimenti.

(Continua dopo la foto). . . . . . . . . . . . . Queste le sue dichiarazioni: “Oggi firmerò l’ordinanza di chiusura serale di Piazzale Arnaldo per questo fine settimana.

Su altri media

Il provvedimento era stato necessario dal momento che il nuovo coronavirus, altrimenti detto covid-19 o ancora Sars-CoV2, si stava espandendo a macchia d’olio in tutto il nostro Paese, con un incremento non indifferente giorno per giorno. (Centro Meteo italiano)

E dire che l’ora dell’aperitivo sembrava scattata con il freno a mano: tanti locali e ristoranti nel primo venerdì sera davvero «libero» sono rimasti chiusi. Il sindaco Emilio Del Bono è al lavoro sull’ordinanza che avrà effetto immediato che prevede controlli rinforzati da parte della polizia Locale. (Corriere della Sera)

“da giorni abbiamo preparato tutto, distanziato i tavolini, creato i percorsi di entrata/uscita ” ci dice Giuseppe Trebeschi del “Vita”, ” il problema non è stato nostro ma è stato un problema di accesso alla piazza, andava regolamentato. (elivebrescia.tv)

Il sindaco di Brescia Emilio Del Bono annuncia provvedimenti: «Oggi firmerò ordinanza di chiusura serale di Piazza Arnaldo per questo fine settimana.Troppe persone, assembramenti nonostante la presenza significativa di Polizia locale. (Il Messaggero)

È stata emessa infatti una nuova ordinanza che limita l'orario di apertura dei locali nel cuore della movida, in piazza Arnaldo: saranno coinvolti tutti i pubblici esercizi e le attività artigianali alimentari, nei giorni 23 e 24 maggio, dalle ore 21.30 alle ore 5:00 del giorno successivo. (TUTTO mercato WEB)

Dopo la chiusura di ieri sera, prima di mezzanotte, per troppe presenze, il sindaco di Brescia Emilio Del Bono ha emesso un'ordinanza che limita l'orario di apertura dei locali di piazza Arnaldo, cuore della vita della città, e nelle vie limitrofe. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr