Roma, oscurato 'sito dei suicidi': spiegava come uccidersi col salnitro

QUOTIDIANO NAZIONALE INTERNO

Per questo la Procura della Repubblica di Roma oggi ha oscurato, almeno sul nostro territorio, il sito internet “Sanctioned Suicide” che ospitava una community da 17mila iscritti in tutto il mondo, compresi dei ragazzi italiani.

L'avvelenamento con il salnitro. Iscritti “tutti legati dall'interesse nel trovare supporto per portare a compimento l'intenzione di suicidarsi”, spiegano gli investigatori. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Se ne è parlato anche su altri giornali

“Le sue migliori amiche l’avevano esclusa e bullizzata - racconta la mamma dai social - dopo che aveva discusso con una di loro, per un malinteso, mia figlia era stata isolata. Attorno a lei i suoi disegni e le scritte di canzoni inglesi impresse su un quadernone. (L'Unione Sarda.it)

Le frasi erano indicazioni per non espellere la sostanza tossica e portare così a compimento l’intento suicida. La community era accessibile in chiaro e forniva «istruzioni» su come assumere salnitro di sodio, una sostanza tossica che si trova comunemente in commercio ed è utilizzato per la conservazione degli alimenti. (La Sicilia)

Era bullizzata da alcune compagne di classe ", racconta la mamma in uno sfogo su Facebook. E' così che Laura, una ragazzina di appena 13 anni, si è suicidata domenica sera in un appartamento di Torpignattara, quartiere alla periferia di Roma (il Giornale)

Proseguono le indagini, anche di natura tecnica, al fine di risalire all'identità di tutti coloro che a vario titolo, sono coinvolti nella mortale attività Oltre ai due casi su cui indaga la procura di Roma ci sarebbe un altro suicidio riconducibile alla community avvenuto nei mesi scorsi a Palermo. (LatinaToday)

E poi c'è tutto un mondo che non conosco.». ​«Perdona tutto il male ricevuto». La scuola della 13enne suicida a Roma. . In che modo? (ilmessaggero.it)

Ora il sito Sanctioned Suicide, un forum della morte, è stato oscurato dalla Procura di Roma. ​«Perdona tutto il male ricevuto». . I SUICIDI. A insospettire gli inquirenti, il fatto che i suicidi dei due diciottenni fossero molto simili. (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr