Nova Milanese, si barrica in casa ed esplode alcuni colpi di pistola: esce dopo una lunga trattativa

Corriere della Sera INTERNO

Tensione a Nova Milanese, in provincia di Monza, dove un uomo armato sulla cinquantina è rimasto asserragliato in casa dal mattino di martedì fino alle 19.30 di sera.

Sul posto, oltre ai carabinieri della compagnia di Desio, un negoziatore che ha condotto le trattative, e le unità speciali addestrate a entrare in azione in caso di terrorismo

L’uomo è stato chiuso nel suo appartamento in un condomino in via Silvio Pellico, ha esploso alcuni colpi, anche se non all’indirizzo dei carabinieri che hanno circondato la sua abitazione. (Corriere della Sera)

La notizia riportata su altre testate

Nova Milanese barricato in casa 1 di 4. L’uomo si è chiuso in casa dalle 10,30 dopo una lite violenta, forse con un parente, che però si sarebbe già allontanato di casa, così come la moglie e il figlio dell’uomo, che sono al sicuro. (Il Notiziario)

Secondo le ancora frammentarie informazioni che giungono dal posto, diverse pattuglie dei Carabinieri e della Polizia Locale di Nova hanno circoscritto il perimetro intorno a un condominio di via Pellico. (Prima Monza)

L’intervento del negoziatore. Il tentativo delle Forze dell’Ordine di sbloccare la situazione staccando la corrente aveva suscitato la furiosa reazione dell’uomo che ha pure sparato tre colpi. (Prima Monza)

Svolta a Nova, l'uomo asserragliato in casa si è arreso

Dopo diverse ore il 55enne è uscito da casa insieme al negoziatore e si è consegnato alle autorità. Si è arreso dopo diverse ore l'uomo di 55 anni che oggi ha esploso tre colpi di pistola nella sua abitazione a Nova Milanese, in provincia di Monza e Brianza, e poi si è barricato in seguito a una lite familiare. (Sky Tg24 )

Solo i carabinieri sono riusciti ad evitare il dramma: l'uomo infatti da diverse ore era barricato in casa con moglie, figlia e cognato facendo temere il peggio. È quanto è successo all'interno di un'abitazione di Nova Milanese, in provincia di Monza (Fanpage.it)

Nella confusione di quegli istanti si era inizialmente temuto che l’uomo tenesse in ostaggio la moglie in casa, ma poi, invece, è emerso che moglie e figlia erano riuscite ad allontanarsi. Una lite degenerata nel momento in cui il 55enne ha estratto un’arma. (Prima Monza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr