Spartak Mosca, Rui Vitoria: «Mancato saluto? Spalletti non dice la verità»

Spartak Mosca, Rui Vitoria: «Mancato saluto? Spalletti non dice la verità»
Calcio News 24 SPORT

MANCATO SALUTO A SPALLETTI – «Se Spalletti dice che non gli ho stretto la mano prima della partita, non è vero.

Nella ripresa il Napoli ci ha dato tanti problemi, ma alla fine abbiamo tenuto duro e ce l’abbiamo fatta.

Con l’uscita di Lomovitsky come sostituto, siamo riusciti a riequilibrare il gioco e ad attaccare più spesso»

Rui Vitoria, allenatore dello Spartak Mosca, ha parlato al termine del match di Europa League contro il Napoli. (Calcio News 24)

Su altre testate

La cosa più importante per noi è che abbiamo vinto. Abbiamo capito che eravamo in vantaggio di 2:0, abbiamo rinunciato all'iniziativa e ci siamo resi conto che dovevamo fare pressione. (CalcioNapoli24)

Il motivo dell'orario delle 16.30, invece, è perché l'UEFA impone di non sovrapporre le sfide di Europa League con quelle di Champions La partita si è tenuta insolitamente di mercoledì alle 16.30 e non il giovedì in orari serali. (CalcioNapoli1926.it)

La cattiva è che il Napoli perde la seconda partita di fila in 4 giorni. Le assenze sono certamente un alibi, ma non riuscire a strappare almeno un pari contro i russi non è da squadra che punta al primo posto. (Il Mattino)

Una maschera da pagliaccio: così lo Spartak prende in giro il Napoli sui social

Lo Spartak si porta a casa 6 punti su 6 contro il Napoli in questo Gruppo C di Europa League e parte lo sfottò social agli azzurri. LEGGI ANCHE Ammutinamento al Napoli, Hysaj condannato: 40mila euro al club (Il Mattino)

Spalletti è un allenatore come me, siamo alla pari. Il tecnico del Napoli, molto nervoso al termine del match, non è andato a salutare il collega al termine della partita, accusando l’allenatore portoghese di avere fatto altrettanto prima del fischio d’inizio. (Virgilio Sport)

Uno sfottò riferito ad un articolo in cui si vedeva Insigne con la maschera “V” di vendetta alla vigilia della sfida. Spartak Mosca-Napoli è continuata anche sui social e non in maniera molto amichevole. (alfredopedulla.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr