Via la foto della regina da Oxford, è polemica sulla 'cancel culture'

Via la foto della regina da Oxford, è polemica sulla 'cancel culture'
Per saperne di più:
AGI - Agenzia Italia ESTERI

Dal report è emerso che effettivamente le donne erano state vittime della “cancel culture” e l’università si è ufficialmente scusata.

Nel Regno Unito, sulla foto della regina “simbolo del passato colonialista britannico” si è aperto un dibattito che ovviamente va oltre il gesto in sé

Il dibattito sulla libertà di espressione è dunque un tema caldo nell’ambito accademico in Gran Bretagna ma anche in molti altri Paesi. (AGI - Agenzia Italia)

Su altre fonti

Un movimento che rischia, quindi, di cancellare del tutto la presenza della regina dalla vita quotidiana. La regina Elisabetta, presenza ormai scomoda? (Io Donna)

Un ritratto che raffigura la regina Elisabetta è stato rimosso dalla sala riunioni del Magdalen College, uno dei più prestigiosi di Oxford. Secondo il giovane quell'immagine rappresenta «un'istituzione responsabile del colonialismo» e pertanto la sua presenza metteva «a disagio alcuni studenti». (ilmessaggero.it)

Dinah Rose, avvocata e presidente del Magdalen College, ha precisato che l’ateneo non è coinvolto nella decisione, ma ha aggiunto di voler rispettare “il diritto alla libertà di espressione e di dibattito” degli studenti. (L'HuffPost)

Oxford, gli studenti votano per rimuovere il ritratto di Elisabetta II: "È colonialista"

Michela Murgia sdogana lo ‘Schwa’ / La folle guerra alle desinenze in nome del gender. Pochi mesi fa, peraltro, Rose si è ritrovata in vesti di accusata al centro di un altro caso significativo di culture war sulla frontiera della politically correctness. (Il Sussidiario.net)

L’Mcr ha specificato che il dipinto era stato rimosso per creare «un luogo accogliente e neutrale per tutti i membri, indipendentemente dal background, dalla provenienza o dall’ideologia politica». (Il Primato Nazionale)

Il governo e la stampa conservatrice gridano alla cancel culture (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr