Studenti “bulli”: se sono grandicelli ne rispondono i genitori per “culpa in educando”

Studenti “bulli”: se sono grandicelli ne rispondono i genitori per “culpa in educando”
Tecnica della Scuola INTERNO

Non è detto, insomma, che la culpa in vigilando sia l’unica forma di responsabilità da prendere in considerazione

Il caso della famiglia dello studente condannata a risarcire il professore che alcuni anni fa era stato “bullizzato” in classe è davvero da manuale.

La sentenza farà certamente scuola perché fa riferimento al principio della cosiddetta “culpa in educando” che grava sui genitori in relazione al comportamento dei figli. (Tecnica della Scuola)

Ne parlano anche altri media

PEr loro se ne riparlerà solo quando i dati sulla pandemia in regione torneranno da zona arancione (si ipotizza la data del 12 o del 20 aprile, ma niente ancora di ufficiale) e comunque, nel caso, solo in presenza al 50, massimo il 75 per cento. (BolognaToday)

Quest’anno, a differenza del precedente, non ci saranno ordinanze ministeriali: le regole saranno quelle ordinarie, decidono professori e consigli d’istituto. Domani, concluse le vacanze di Pasqua, cinque milioni e mezzo di ragazzi torneranno sui banchi di scuola. (L'HuffPost)

Per quest’ultime classi verrà emessa una nuova circolare che regolerà le attività didattiche dal 22 al 30 aprile 2021 La scelta della didattica digitale integrata è vincolante per l’intero periodo (sino al 30 aprile 2021). (ruvochannel.com)

Covid, il Governo riapre le scuole ma nel Sannio diversi sindaci le richiudono: i comuni in dad

(DL n. (Orizzonte Scuola)

Tuttavia, restano ancora nodi da sciogliere: che fine hanno fatto i tamponi o comunque il sistema di tracciamento di cui si parlava fino a qualche settimana fa? C’è anche una mozione del Movimento Cinque Stelle che chiede proprio il ritorno in classe anche degli studenti di scuola superiore (Orizzonte Scuola)

A San Marco dei Cavoti, invece, plessi chiusi fino al prossimo 17 aprile a causa dei casi covid sul territorio comunale in “preoccupante aumento”, come ha precisato il sindaco Roberto Cocca. In particolare, restano chiuse le scuole di ogni ordine e grado fino a sabato 10 aprile a Durazzano, a Morcone e ad Airola. (anteprima24.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr