Strangola la fidanzata e tenta di uccidersi

Messina Oggi INTERNO

L’omicida, dopo avere strangolato la sua fidanzata, ha poi tentato di toglersi la vita.

Fermato il fidanzato, Antonio De Pace, di Vibo Valentia, collega universitario nella citta’ dello stretto della giovane vittima uccisa al culmine di una tremenda lite.

L’omicida avrebbe chiamato i carabinieri e poi tentato il suicidio procurandosi tagli ai polsi e al collo.

“E un dramma nel dramma.

Vittima una donna, uccisa a quanto pare dal suo fidanzato. (Messina Oggi)

Se ne è parlato anche su altri media

La vittima Lorena Quaranta è agrigentina, Antonio De Pace è vibonese, una coppia che viveva insieme qui in una casa affittata. Si tratta di due studenti della Facoltà di Medicina e chirurgia dell'Università di Messina. (MeridioNews - Edizione Palermo)

Femminicidio a Furci Siculo, in provincia di Messina. I due, ha aggiunto il primo cittadino, «non sono residenti a Furci Siculo stavano in un appartamento a quanto pare studiavano Medicina a Messina, non sono persone che frequentavano Furci, lui è calabrese e lei della provincia di Agrigento. (Giornale di Sicilia)

E’ successo questa mattina a Furci Siculo, piccolo paese del messinese. La Procura di Messina ha aperto una inchiesta coordinata dal Procuratore Maurizio de Lucia. (StatoQuotidiano.it)

“Siamo sconvolti dalla morte di Lorena, nostra collega e amica. La giovane studentessa di medicina è stata uccisa dal convivente, il calabrese Antonio De Pace, che ha confessato il delitto. (Grandangolo Agrigento)

In una villetta di via delle Mimose, un giovane ha strangolato e ucciso la fidanzata convivente. Sul posto l'ambulanza del 118, ma per la donna non c'è stato niente da fare. Tragedia stamani a Furci Siculo. (Tempo Stretto)

Restano ancora da capire le motivazioni che lo avrebbero spinto a compirere un simile gesto. Dopo la laurea Lorena si sarebbe dovuta specializzare in pediatria. (Leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr