Pop.Bari, Bruxelles dice no alla richiesta danni. Ora il ricorso alla Corte Ue

Il Sole 24 ORE ECONOMIA

Bari, scrivono i funzionari della Dg Competition in un lettera visionata dal Sole 24Ore.

2' di lettura. Bruxelles dice no alla richiesta di risarcimento danni avanzata da Banca Popolare di Bari.

Ieri la Commissione Ue ha infatti rigettato la richiesta stragiudiziale di risarcimento danni per 300 milioni presentata lo scorso 28 aprile dalla banca pugliese.

La vicenda Tercas. Il board della Popolare di Bari, assistito oggi dagli studi legali

«Nessun atto illegittimo imputabile alla Commissione è all’origine dei danni subiti» dalla Pop. (Il Sole 24 ORE)

La notizia riportata su altre testate

Le questioni aperte. Tra le varie questioni poste dal giudice del Tribunale di Madrid, una si centra sugli articoli 101 e 102 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea (TFUE) e sulla loro interpretazione. (Il Sole 24 ORE)

Nello Santin è stato intervistato in esclusiva per TorinoGranata.it. In una gara emozionante e contro un Chievo particolarmente aggressivo il Venezia dell'ex granata Paolo Zanetti conquista. (Torino Granata)

La Corte di Giustizia europea deciderà se quest’ultimi hanno ragione o la UEFA possa impedire l’organizzazione di altre competizioni La Juventus, insieme a Real Madrid e Barcellona, non faranno passi indietro sul progetto Superlega. (CalcioToday.it)

La battaglia di Real, Barcellona e Juventus contro le sanzioni (la Repubblica)

Ecco le motivazioni della contesa. Il caso Superlega arriva alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea di Lussemburgo. Superlega: il caso arriva alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea di Lussemburgo. (Calcio News 24)

In particolare il magistrato nel testo di 32 pagine datato 11 maggio, pone sei domande. Una chiave che mette a dura prova la linea di galleggiamento di Uefa e Fifa (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr