Scuola, per il rientro protocollo unico con restrizioni: ecco cosa potrebbe cambiare

Scuola, per il rientro protocollo unico con restrizioni: ecco cosa potrebbe cambiare
Money.it INTERNO

Scuola: per il rientro in classe di tutti gli studenti d’Italia dopo Pasqua a partire dal 7 aprile si sta definendo un protocollo unico con restrizioni negli istituti per limitare al massimo i contagi.

Per i dettagli sul protocollo unico con nuove restrizioni e regole anti contagio occorre attendere le prossime ore

Vediamo cosa potrebbe cambiare dal 7 aprile per la scuola con il nuovo protocollo unico per tutte le Regioni. (Money.it)

Ne parlano anche altri giornali

Quarantena. La durata della quarantena dei contatti stretti è di 14 giorni dall’ultimo contatto con il caso ed è previsto un tampone molecolare al quattordicesimo giorno. Per tutti i contatti stretti individuati verrà emesso, da parte del Dipartimento, un provvedimento di quarantena. (La Repubblica)

Pur consapevole del «disastro che la didattica a distanza, in un anno di pandemia, ha causato e potrebbe ancora causare» Un ripensamento al governatore è stato chiesto anche dal Codacons, mentre per una linea prudenziale sulla ripresa della scuola in presenza è anche la responsabile del laboratorio anti Covid del Policlinico di Bari, Maria Chironna. (Avvenire)

NEWSLETTER SULLA SCUOLA: COME ISCRIVERSI. L’ipotesi di prolungare le attività didattiche per l’intero mese di giugno non trova grande adesione tra i dirigenti scolastici. Quello che è mancato è un po' il 'contorno' insiste Giannelli facendo riferimento soprattutto al sistema del trasporto pubblico locale (la Repubblica)

É il giorno del ritorno sui banchi: riaprono le scuole con nuove misure di sicurezza

Nessuna nuova indicazione è stata fornita per alzare la soglia di sicurezza all’interno delle scuole così come fuori dagli istituti, dove i trasporti e gli assembramenti devono essere invece controllati. (ilmattino.it)

Niente didattica in presenza fino al 17 aprile nel comune di Postiglione dove “negli ultimi giorni si sono registrati focolai con consistente incremento dei casi di contagio da Covid 19”. Stampa. Sono molti i sindaci della provincia di Salerno che hanno deciso di rinviare il ripristino della didattica in presenza nei propri comuni. (Salernonotizie.it)

Confermata la campagna di screening in farmacia per alunni, familiari e per lo stesso personale scolastico, con la possibilità per tutti loro di effettuare gratuitamente tamponi rapidi. Inoltre, stiamo proseguendo a vaccinare il personale scolastico, grazie alla preziosa collaborazione con i medici di base, un traguardo che vogliamo centrare al più presto. (RavennaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr