Paola Egonu, chi è la portabandiera a Tokyo 2020: età, altezza e fidanzata

Paola Egonu, chi è la portabandiera a Tokyo 2020: età, altezza e fidanzata
CheNews.it SPORT

La pallavolista Paola Egonu avrà l’onore di far parte di quella schiera di atleti che porterà lo stendardo con i cinque cerchi nell’evento che aprirà i giochi olimpici di Tokyo 2020.

Oltre a due Supercoppe Italia, due coppe Italia e lo scudetto nell’ultima stagione

La portabandiera dell’Italia all’Olimpiadi sarà Paola Egonu.

Chi è Paola Egonu: età, origini, stipendio, altezza e olimpiadi. Nome : Paola Egonu. (CheNews.it)

Su altri giornali

Mi ha fatto emozionare appena il presidente Malagò me l’ha detto, perché mi ritrovo a rappresentare gli atleti di tutto il mondo ed è una grossa responsabilità: attraverso la mia persona, esprimerò e sfilerò per ogni atleta di questo pianeta” Ma la 22enne pallavolista italiana, tra le più forti giocatrici al mondo, sarà portabandiera del vessillo olimpico durante la cerimonia inaugurale di venerdì 23 luglio. (Calciomercato.com)

Paola Egonu porterà la bandiera olimpica alla cerimonia di apertura. La pallavolista azzurra - apprende l'ANSA - è una degli atleti scelti per tenere il vessillo con i cinque cerchi venerdì prossimo, nell'evento che dà il via alle Olimpiadi di Tokyo 2020. (leggo.it)

Caruso: “L’ultima salita sembra il Civiglio”Sabato di scena la Nazionale di Cassani: caldo e umidità si fanno sentire. “Sarà una prova molto impegnativa” | Read More | Gazzetta.it. Advertisements Loading (HelpMeTech)

Tokyo 2020, cerimonia d'apertura: a Paola Egonu la bandiera olimpica

Non si sono fatti attendere i complimenti del presidente del Veneto Luca Zaia.“Non c’è figura migliore di Paola Egonu, come donna e come atleta, per portare alla cerimonia di apertura di Tokyo 2020 la bandiera a cinque cerchi, un grande simbolo mondiale di fratellanza e lealtà, aldilà dello sport” – ha detto Zaia – “Paola è il simbolo di quanto di meglio lo sport e la società contemporanea possano presentare oggi: donna coraggiosa dentro e fuori il campo, esempio di perfetta integrazione, probabilmente, anche la migliore pallavolista che abbia mai calcato un parquet. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

L’uomo, intorno alle ore 20 di ieri, nel Lungomare Poetto, nel corso di una vivace discussione con un amico 20enne anch’egli di Decimomannu, disoccupato, incensurato, lo ha colpito al capo con un pugno, per poi sottrargli il telefono cellulare I-phone 12. (vistanet)

All'azzurra la decisione è stata comunicata dal presidente del Coni Giovanni Malagò al suo arrivo in Giappone. (Oggi Treviso)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr