FIFA: assicurata evacuazione di 100 calciatrici dall’Afghanistan

Calcio In Pillole SPORT

La FIFA ha evacuato 100 giocatrici di calcio dall'Afghanistan, tra cui 20 calciatrici della nazionale.

Secondo quanto riporta Sky Sports, la FIFA avrebbe con successo fatto evacuare dall’Afghanistan ben 100 gicoatrici, comprese 20 della nazionale afghana.

“La FIFA vuole esprimere i più sinceri ringraziamenti al governo del Qatar per il supporto nel facilitare discussioni distensive per assicurare il passaggio senza rischio degli evacuati, considerati ad alto rischio

Una grande notizia di sicurezza e di svolta umanitaria, con la massima istituzione del calcio mondiale protagonista. (Calcio In Pillole)

Se ne è parlato anche su altre testate

(LaPresse) – La Fifa ha evacuato dall’Afghanistan “a seguito di complesse trattative” e “grazie al sostegno del Qatar” circa 100 membri della famiglia calcistica, comprese delle calciatrici. Torino, 15 ott. (LaPresse)

Infatti, titolari del calibro di Maignan, Theo Hernardez, Calabria, Bakayoko e Ibrahimovic, al momento sono indisponibili per scendere in campo, creando più di un grattacapo alla dirigenza rossonera. Il portiere ex-Atalanta, che milita nel Sassuolo dal 2014, è uno dei portieri più affidabili del nostro campionato, ed oltre ad essere un buon para rigori, ha sempre dimostrato continuità di rendimento. (DirettaGoal)

Paolo Maldini si schiera contro il progetto della Fifa di un Mondiale da disputarsi ogni due anni e all'Ansa il direttore tecnico del Milan ha sottolineato come in ballo ci sia soprattutto la salute dei calciatori. (Calciomercato.com)

Condivido tutto quello che sta facendo e assieme a Massara hanno ridato un peso alla socieà, mettendo il Milan prima di ogni giocatore, prima di ogni agente, il coraggio di prendere posizione a questa idea demenziale della Fifa sui Mondiali ogni due anni. (Milan News)

Tra questi, il rinnovo di Stefano Pioli con il Milan La squadra di Stefano Pioli esce infatti dall’ultima sosta delle Nazionali con le ossa rotte, complice l’infortunio di Mike Maignan e la positività al Covid di Theo Hernandez. (Inews24)

“L’eventuale impegno biennale, aggiunto al calendario proposto da FIFA che raggrupperebbe le soste per le nazionali in due solo date, avrebbe conseguenze molto negative sulla salute psicofisica dei calciatori e sul futuro delle leghe domestiche, che subirebbero un impatto tremendo in un momento già molto delicato”, spiega Maldini all’ANSA. (Calcio e Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr