Effetto obbligo Green pass, è corsa al tampone. Code anche agli hub vaccinali

Effetto obbligo Green pass, è corsa al tampone. Code anche agli hub vaccinali
Corriere della Sera INTERNO

Tra 24 ore sarà green pass obbligatorio sul posto di lavoro, e a Torino sale lo stress da lasciapassare e aumentano le code davanti agli hub di Lingotto, via Gorizia, via Schio, dove l’antidoto viene somministrato senza necessità di prenotazione.

«Ho dovuto affrontare l’ansia — continua — lavoro in un negozio di dolci e da domani, i miei capi, senza certificato vede non mi vogliono in servizio».

Nina, 42 anni, ieri pomeriggio si è fatta coraggio ed è andata a farsi somministrare la prima iniezione di siero anti-Covid. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altri media

ore dall'obbligo dall'obbligo del Green Pass nei luoghi di lavoro, impennata nelle prenotazioni dei tamponi nelle farmacie liguri, oltre che per il vaccino. (La Repubblica)

Sono una settantina le farmacie che sul territorio si sono accreditate per offrire il servizio di tampone. Anche in Trentino con l'entrata in vigore da oggi dell'obbligo del Green pass la situazione delle farmacie è davvero drammatica. (il Dolomiti)

Le prenotazioni di ottobre e novembre sono già fitte, ma anche dicembre è già a buon punto. In ogni caso noi siamo pronti e cerchiamo di rispondere al meglio, come sempre in questa emergenza" (BolognaToday)

Green pass al lavoro, le aziende che pagheranno i tamponi ai non vaccinati: «Così salviamo la produzione»

In questi giorni non è raro notare all’esterno delle farmacie file di cittadini in attesa per poter effettuare il test. Rovigo, 15 ottobre 2021 - A poche ore dall’inizio dell’obbligo del Green pass anche all’interno delle aziende, esplode la caccia ai tamponi nelle farmacie. (il Resto del Carlino)

Farmacie sotto stress già da alcuni giorni per effettuare tamponi ai lavoratori non ancora vaccinati. Qualcuno fa anche sconti molti apprezzati dagli utenti, che dovranno sborsare fino a 150 euro al mese per aggiornare il Green pass evitando la sospensione dall’attività lavorativa. (IL GIORNO)

Nell’elenco delle realtà imprenditoriali decise a sostenere i costi dei tamponi al posto dei dipendenti, c’è anche L’ex Ilva di Taranto che assicurerà il Green pass a circa 1.600 operai attualmente non vaccinati. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr