Mps, l'assemblea respinge l'azione contro i vertici con il voto del Tesoro

Mps, l'assemblea respinge l'azione contro i vertici con il voto del Tesoro
la Repubblica ECONOMIA

Contro le due azioni di responsabilità si è espresso anche l'azionista di riferimento, il Ministero dell'Economia.

Prima dell'assemblea, i sindacati si erano fatti sentire denunciando: "Persiste il silenzio sul futuro della banca, del gruppo e dei suoi 21 mila dipendenti"

Le azioni erano state promosse contro gli ex amministratori, Profumo e Viola, e contro l'attuale consiglio di amministrazione presieduto da Patrizia Grieco. (la Repubblica)

Ne parlano anche altre testate

6 Aprile 2021. (Lettura 1 minuto). . . . (Teleborsa) - L'Assemblea Ordinaria e Straordinaria degli azionisti di Banca Monte dei Paschi di Siena ha approvato il Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2020, che evidenzia una perdita di esercizio pari a Euro 1.882.682.981. (ilmessaggero.it)

Per queste ragioni, in questi mesi abbiamo chiesto allo Stato, azionista di maggioranza a far tempo dal 2017, di farsi garante del necessario e non più rinviabile percorso di normalizzazione e risanamento della banca attraverso un percorso che impegni il Ministero dell’Economia e delle Finanze a negoziare il superamento dei vincoli imposti dai regolatori europei, anche prolungando il termine di permanenza dello Stato nel capitale della banca sino all’effettivo rilancio del gruppo. (Il Cittadino on line)

Naturalmente anche questa motivazione verrà meno alla prossima assemblea per cui si tratta di un voto solo rimandato. Ad essere determinante è stato il voto del Ministero dell’Economia, che possiede il 64% di Mps. (The Insider)

Mps, l'assemblea approva il bilancio in rosso Voto contrario sulle azioni di responsabilità

Gli azionisti e il board di Rocca Salimbeni dipendono dalle scelte di altri, nella fattispecie di Unicredit e Ministero dell’Economia. Archiviato il capitolo delle azioni legali, l’assemblea ha approvato il bilancio d’esercizio 2020, che si è. (LA NAZIONE)

Nel corso dell'assemblea i sindacati hanno chiesto al governo «di aprire una sede di confronto negoziale» allo scopo di contribuire a «una soluzione che consenta la stabilità e continuità aziendale», oggetto di rilevanti incertezze, evidenziate anche nel bilancio. (Toscana24)

L’assemblea Mps ha detto no con il 97,505% dei voti, ovviamente compresi quelli del Ministero dell’Economia e Finanze, azionista di maggioranza con il 64% del capitale. Inizia così la nota preoccupata dei sindacati del Monte dei Paschi, stressati per l’eterna ’danza immobile’ a Rocca Salimbeni (Notizie - MSN Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr