GasGas: la startup che installa le colonnine dove vuoi, ecco come

HDmotori ECONOMIA

Chi si unirà alla famiglia elettrica di questa start-up, potrà essere coinvolto nel processo di installazione delle colonnine, proponendo dove installarle in base alle proprie esigenze e preferenze.

Ormai lo hanno capito anche i sassi: senza colonnine di ricarica per le auto elettriche non si va da nessuna parte.

La lamentela principale e più comune degli utenti "elettrici" è quella dei disservizi dovuti a colonnine vandalizzate, bloccate, in manutenzione o non funzionanti

Usando termini familiari e non paroloni nuovi e ancora poco diffusi, GasGas esemplifica con il nome la volontà di rendere semplice la transizione. (HDmotori)

Ne parlano anche altri media

3 mila euro il supporto per gli acquisti di auto a benzina, 4mila per le ibride, 5mila per le elettriche. Al momento in regione sono presenti 300 colonnine per la ricarica delle elettriche, in previsione oltre 700 nuove installazioni entro il 2022. (TGR – Rai)

E quanto, in previsione, inciderà una sempre maggiore potenza richiesta alle stazioni di ricarica per sopperire alle necessità essenziali di spostamento (appunto: autonomia e tempi brevi di allaccio alla rete)? Con il rifinanziamento degli incentivi statali, l’incidenza del parco circolante elettrificato in Italia è potenzialmente stimabile in un nuovo aumento. (Autoblog)

150 colonnine di ricarica “invisibili” per i londinesi. (Rinnovabili.it) – La colonnine di ricarica auto? Il sistema è stato progettato dalla startup Trojan Energy con il contributo di Disability Rights UK. (Rinnovabili)

Il risultato non può che essere un crollo delle elettriche, a braccetto con la picchiata delle termiche, delle ibride tutte, incluse le plug-in Picchiata elettriche in arrivo. Purtroppo non è stato rafforzato l’ecobonus (4.000 euro e 6.000 rispettivamente per gli acquisti di BEV senza e con rottamazione di auto fino a euro 4). (ClubAlfa.it)

Prorogato il pieno di elettricità gratuito nelle tre stazioni di Montemurlo, Oste e Bagnolo. L'assessore alla mobilità Giuseppe Forastiero:«Un incentivo alla promozione di una mobilità sostenibile» (notiziediprato.it)

Inoltre, questi interventi ci permetteranno contribuire in modo determinato ad incentivare l’utilizzo delle auto elettriche, nonché alla promozione del risparmio energetico per una sempre maggiore salvaguardia dell’ambiente» Il finanziamento ottenuto ci permette di coprire i costi degli interventi al 100%, ovvero senza gravare sulle casse comunali e sulla collettività». (LegnanoNews.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr