Serie C, bocciata proposta Lega Pro: si gioca, ipotesi playoff e playout

Serie C, bocciata proposta Lega Pro: si gioca, ipotesi playoff e playout
Il Mattino Il Mattino (Sport)

L'unica componente delusa del Consiglio Federale, che oggi ha deciso per il prosieguo delle tre serie professionistiche, è la Lega Pro.

Quella di disputare solo gli spareggi per promozioni e retrocessioni, al momento, sembra essere un'ipotesi più che plausibile, viste le difficoltà dei club ad adeguarsi al protocollo sanitario del Cts.

Su altri giornali

Stop, invece, per i dilettanti. Innanzitutto, è stato fissato al 20 agosto il termine ultimo di chiusura delle competizioni di Serie A, B e C. (Il Romanista)

Infine, per effetto di quanto deliberato, la stagione sportiva 2020/2021 avrà inizio il prossimo 1 settembre. ampionato da concludere entro il 20 agosto, play-off e play-out in caso di nuovo stop per coronavirus, individuata anche la data di partenza della prossima stagione 2020/2021. (Napoli Magazine)

Serie A playoff playout – I campionati di calcio di Serie A, Serie B e Serie C avranno tempo fino al 20 agosto per essere portati a conclusione, ma in caso di «nuova sospensione» per l’emergenza Coronavirus il consiglio FIGC rimodulerà il format dei campionati con «brevi fasi di playoff e playout». (Calcio e Finanza)

Terminato il Consiglio Federale è stato diramato il comunicato ufficiale da parte della Figc che annovera le decisioni prese in merito ai campionati professionistici e a quelli dei dilettanti. Fatta eccezione per i dilettanti che si fermano qui, compresa la serie B femminile, i campionati dalla serie A alla Lega Pro torneranno in campo. (ArezzoNotizie)

L’approvazione del protocollo sanitario da parte del Comitato tecnico scientifico e l’ok del Governo agli allenamenti di squadra hanno dato forza al Consiglio federale. Soddisfatto Gravina, polemico Ghirelli. (AlessioPorcu.it)

Un quadro al quale dice no la serie C con il suo presidente Ghirelli, e fa dura opposizione l'Assocalciatori, infuriata per la questione stipendi. Il Consiglio federale ha infatti aggiornato l'impianto delle licenze per l'iscrizione ai campionati professionistici per la prossima stagione. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.