F1, Sainz: "Adattamento in Ferrari? Non c'è un tempo fisso"

F1, Sainz: Adattamento in Ferrari? Non c'è un tempo fisso
Corriere dello Sport.it SPORT

"Penso che nell’adattamento ad una nuova squadra conti molto l’esperienza di aver già cambiato spesso team, come nel mio caso.

Un discreto risultato per la Rossa, che lo scorso anno ha faticato e quest'anno ha subito portato due piloti in top 10 (Leclerc sesto).

Non c’è una deadline fissa per ambientarsi al meglio in una squadra".

Il pilota spagnolo ha parlato del processo di adattaemento in Ferrari , con cui ha già disputato un Gran Premio in Formula 1 , chiudendo all'ottavo posto sul circuito di Sakhir. (Corriere dello Sport.it)

Ne parlano anche altri giornali

L’obiettivo dell’ex team principal della Ferrari è chiaro: “dare più intensità e interesse al week end” ha detto in chiusura La Ferrari vista nella prima gara del Mondiale di Formula 1 2021 ha sicuramente fatto un passo in avanti rispetto al disastroso 2020. (Virgilio Sport)

Una stagione che raccoglie le speranze di numerosi costruttori, da Alpine alla stessa Ferrari, “bloccate” dal congelamento parziale dello sviluppo per il 2021 dopo risultati poco soddisfacenti nel corso dello scorso campionato. (FormulaPassion.it)

Fino a che non avrò disputato qualche gara in più non saprò dire con esattezza quanto ho portato la macchina vicino al limite" Dipende prima di tutto dalla monoposto, da quanto è immediato il feeling con la macchina, e da come vanno le prime gare. (Tuttosport)

F1 – Sainz: “La SF21 ha un bel potenziale, le sensazioni sono ottime”

La speranza è che l’astinenza corrente non superi quella della parte conclusiva del XX secolo, in maniera tale che Charles Leclerc e Carlos Sainz possano riportare la Rossa in cima al mondo il prima possibile Affinché questo possa avvenire, le nuove regole sono state pensate per costringere i progettisti a concepire le auto in maniera tale che il fondo sia la principale fonte di grip. (OA Sport)

Si tratta di una sorpresa molto positiva. Si è integrato bene, c’è un’atmosfera molto positiva – ha dichiarato Sainz, intervistato da Sky Sport F1 – Penso che sia aria fresca e alle volte ci vuole aria fresca. (Virgilio Sport)

In Bahrein l’importante era conoscere la macchina e comparare il mio ritmo con quello dei piloti davanti e, con pista libera, sono stato molto veloce“ Intervistato da As, Sainz ha commentato il suo approccio nella prima gara del campionato, sottolineando inoltre che la SF21 mostra un potenziale interessante. (Newsf1)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr