Ducati assume 250 lavoratori per soddisfare la richiesta record per la nuova gamma di moto

Ducati assume 250 lavoratori per soddisfare la richiesta record per la nuova gamma di moto
Sport Fanpage ECONOMIA

Entro le prossime settimane Ducati Motor effettuerà 250 nuove assunzioni con circa un centinaio di lavoratori che hanno già firmato il contratto.

Questi 250 nuovi assunti andranno dunque ad ampliare fino al 31 maggio il reparto montaggio di motori e veicoli della fabbrica di Borgo Panigale

Per fronteggiare l'enorme mole di ordini già arrivati, nel 2021 la casa di Borgo Panigale ha quindi quintuplicato le assunzioni di addetti che andranno ad affiancare i 600 operai specializzati già in organico: segno che, dopo l'annus horribilis causato dalla pandemia di Covid-19, la ripresa del settore automotive e delle assunzioni in tale comparto si stia effettivamente concretizzando. (Sport Fanpage)

Ne parlano anche altre testate

Un picco di ordini ben superiore al preventivato, a cui si aggiunge la necessità di recuperare i ritardi accumulati negli ultimi mesi. E questo comporta "un boom di assunzioni mai visto così in Ducati", come lo definisce Mario Morgese, responsabile relazioni industriali della Rossa di Borgo Panigale (QUOTIDIANO.NET)

Per la Rossa di Borgo Panigale pesano la crescita delle vendite, superiore a quanto preventivato, e la necessità di recuperare i ritardi della catena distributiva. Soddisfatti i sindacati: “Ben vengano i nuovi ingressi, ma questo picco produttivo va trasformato in un'opportunità per accelerare il percorso di crescita occupazionale anche per chi è già in organico con contratti precari”, commenta Simone Selmi (Fiom Cgil) (Dueruote)

Di conseguenza stiamo anche esaminando attentamente altre soluzioni per emissioni più contenute, come il carburante sintetico La conferma è arrivata da Francesco Milicia, VP Global Sales e After Sales della Casa di Borgo Panigale (FormulaPassion.it)

Ducati riparte: boom di ordini e nuove assunzioni

In quel di Borgo Panigale c’è già chi lo chiama «il picco del picco» della nuova gamma di moto da consegnare entro fine primavera. «Insieme a Fim e Uilm — riconosce il funzionario Fiom-Cgil, Simone Selmi— abbiamo un confronto sempre aperto con la proprietà. (Corriere della Sera)

Fino ad aprile oltre ai 600 operai già impegnati nella produzione delle moto di Borgo Panigale saranno al lavoro altri 200-250 addetti per soddisfare l'aumento di ordini. Un aumento di produzione così importante da essere necessario un enorme incremento di organico: servono infatti circa 200 lavoratori in più. (Moto.it)

Ben vengano i nuovi ingressi, ma questo picco produttivo va trasformato in un’opportunità per accelerare il percorso di crescita occupazionale anche per chi è già in organico con contratti precari” Assunzioni in Ducati (inSella)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr