Merkel, Recovery resti fondo che aiuta Paesi più colpiti

Merkel, Recovery resti fondo che aiuta Paesi più colpiti
Libertà Libertà (Esteri)

. . – BERLINO, 29 GIU – È chiaro che ci saranno dei cambiamenti, nel negoziato, “ma è importante che il Recovery fund resti un fondo che aiuta.

Lo ha detto Angela Merkel a Meseberg.

E che aiuta in particolare i paesi più colpiti dalla crisi”.

Ne parlano anche altri giornali

Kweichow Moutai, premiata ditta di bevande alcoliche, è diventato il titolo più capitalizzato della Borsa cinese. Grazie ai consumi boom (+13% nei mesi primi mesi dell’anno) Moutai ha scavalcato alla Borsa di Shanghai il valore della Icbc, il colosso bancario di Stato. (Il Sussidiario.net)

Settimana ricca di dati macro ma anche di appuntamenti politici, quella in partenza oggi lunedì 29 giugno. I fari dei mercati saranno puntati soprattutto sul bilaterale tra la cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente francese Emmanuel Macron sul tema del Recovery Plan, in calendario oggi, sia un nuovo round di incontri riguardo alla Brexit. (Wall Street Italia)

Che la riluttante Berlino lo voglia o meno, che le altre capitali lo accettino o meno, l’Europa del futuro sarà significativamente più tedesca. La quale si avvia a uscire dalla prima fase della pandemia decisamente meglio della Francia, dell’Italia, della Spagna e anche della Gran Bretagna post-Brexit. (Corriere della Sera)

Il secondo problema è che ci sono partiti che - per così dire - non riattaccano il telefono e non mandano l'interlocutore di Berlino a mangiare crauti. Ma il significato era quello, tanto è vero che il primo ministro italiano (che pure è sempre stato molto merkeliano) ha dovuto ribattere che decide lui col suo governo. (LiberoQuotidiano.it)

La Germania, ma specialmente Merkel, ha capito due cose molto importanti e chiare. "L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma. (L'Indro)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr