Anche il Piemonte sospende AstraZeneca per gli under 60

Il Piccolo ECONOMIA

In attesa di ricevere dalle autorità sanitarie nazionali la nota ufficiale relativa alle nuove modalità di utilizzo del vaccino AstraZeneca, la Regione Piemonte ha deciso in via precauzionale di sospendere la somministrazione delle prime dosi e dei richiami di AZ alla popolazione under60.

Non appena sarà chiarita con nota ufficiale dall’autorità sanitaria nazionale anche la procedura per effettuare i richiami di AstraZeneca attraverso i vaccini alternativi Pfizer e Moderna, la Regione darà immediata attuazione alla riprogrammazione delle seconde dosi

L'ufficialità è arrivata nella serata di oggi, venerdì 11 giugno: come avvenuto in altre regioni, anche il Piemonte ha deciso la temporanea sospensione del vaccino AstraZeneca per gli under 60. (Il Piccolo)

Se ne è parlato anche su altri media

L'EPIDEMIA Febbre, mal di testa, dolore al braccio dopo il vaccino: cosa fare? L'EPIDEMIA Vaccino agli adolescenti, Locatelli: «Vaccinare anche in. (ilmattino.it)

Non appena sarà chiarita con nota ufficiale dall’autorità sanitaria nazionale anche la procedura per effettuare i richiami di AstraZeneca attraverso i vaccini alternativi Pfizer e Moderna, la Regione ha precisato che darà “immediata attuazione alla riprogrammazione delle seconde dosi”. (Radio Gold)

Qualora si determinino specifiche situazioni in cui siano evidenti le condizioni di vantaggio della singola somministrazione ed in assenza di altre opzioni, il vaccino Janssen andrebbe preferenzialmente utilizzato, previo parere del Comitato etico territorialmente competente” Il vaccino Vaxzevria di AstraZeneca “viene somministrato solo a persone di età uguale o superiore ai 60 anni (ciclo completo)”. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr