I vaccinati sono più protetti rispetto ai guariti

I vaccinati sono più protetti rispetto ai guariti
L'HuffPost SALUTE

I risultati dimostrano che entrambe le classi di anticorpi sono espresse in maniera maggiore nel gruppo dei vaccinati rispetto ai guariti in tutte e tre le modalità di prelievo

Per questi ultimi, i campioni biologici sono stati prelevati prima della somministrazione della prima dose e quindici giorni dopo la seconda.

A dirlo è uno studio coordinato dal Dipartimento di Otorinolaringoiatria dell’Università di Tor Vergata, sulle dosi Pfizer (L'HuffPost)

Su altri giornali

In conclusione, i nostri dati non sembrano giustificare una corsa collettiva di tutti i vaccinabili alla terza dose, come in Israele Ma quali sono i dati che dimostrano la perdita di immunità a fronte della variante delta nel nostro Paese? (La Repubblica)

«Per la dose addizionale, dedicata agli immunocompromessi - continua la note della Regione - si potrà continuare ad usare entrambi i vaccini a m-RNA, Comirnaty e Spikevax». (ilGiornale.it)

La preoccupazione è legata al fatto che stanno aumentando i dati che suggeriscono come la miocardite potrebbe essere più comune tra adolescenti e giovani adulti dopo la vaccinazione, soprattutto dopo il richiamo, di quanto si pensasse. (Il Sussidiario.net)

Vaccino Covid, nuova scadenza: di quanto si allunga la copertura

Sono poi partite le vaccinazioni di terza dose per gli operatori sanitari. Anche in questo caso si parte con gli over 60 ad alto rischio di esposizione e comorbidità (TRC Giornale)

Un fattore importante, comunque, è anche l’età. JOHNSON & JOHNSON – Il richiamo a sei mesi per il vaccino contro il Covid di Johnson & Johnson aumenta di 12 volte il livello di anticorpi. Un numero crescente di studi, ha rilevato l’azienda, ha dimostrato il beneficio di una terza dose di vaccino Covid-19 in soggetti immunocompromessi. (Salernonotizie.it)

Con l’obiettivo di evitare di sprecare milioni di dosi in scadenza (perché inutilizzate), Pfizer/BioNTech ha ottenuto il via libera dall’Agenzia europea del farmaco (EMA) già a metà settembre per estendere le date di scadenza del suo vaccino contro il Coronavirus. (QuiFinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr