Emotet, la trappola perfetta: carta di credito svuotata in un secondo, come difendersi

Emotet, la trappola perfetta: carta di credito svuotata in un secondo, come difendersi
Liberoquotidiano.it SCIENZA E TECNOLOGIA

Anche se Chrome li salva in forma crittografata, il virus è in grado di rubarli lo stesso.

Emotet è una di loro: una rete 'botnet', cioè costituita da computer zombie che collaborano senza saperlo a diffondere malware all'interno dei vostri dispositivi.

A ogni aggiornamento del malware, però, arriva anche una brutta novità per gli utenti del web perché aumentano i pericoli.

Bisognerà quindi prestare ancora maggiore attenzione quando si decide di fare acquisti online per non rischiare di rimanere vittima di questi impostori

Questa nuova forma di pirateria ha messo in allarme tutto il web poiché Emotet grazie a questa nuova riesce a ottenere sia dati sensibili degli utenti sia quelli delle carte di credito. (Liberoquotidiano.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

“Con nostra grande sorpresa si trattava di un modulo pensato per sottrarre i dati delle carte di credito che prendeva di mira esclusivamente il browser Chrome. I ricercatori del team Proofpoint Threat Insights hanno individuato una nuova attività del malware Emotet. (Cyber Security 360)

Nello specifico, stiamo parlando della possibilità di lavorare presso una struttura sanitaria, iniziando prima da un corso di formazione. Per chi non la conoscesse, l’Azienda Zero opera nel settore della sanità regionale. (InformazioneOggi.it)

Hacker che, come già accennato, non dormono mai veramente e hanno scoperto questa nuova via per ottenere ciò che vogliono: i dati sensibili degli utenti, specialmente quelli delle carte di credito Per sicurezza Chrome li salva in forma crittografata, ma il virus è in grado di rubarli: numero della carta, nome e cognome del titolare, data di scadenza. (Libero Tecnologia)

Emotet, il virus che punta le carte di credito tramite Chrome. Ecco perché bisogna fare attenzione

Si tratta un software che punta a sottrarre agli ignari utenti dati sensibili e informazioni riguardanti le carte di credito e più in generale le carte utilizzate per i pagamenti online. Alla base del malware Emotet c'è un sistema di tipo "botnet", ovvero una rete di computer utilizzati all'insaputa dei loro proprietari. (ilGiornale.it)

Non c’è pace in questo periodo per Google e per il suo browser Chrome. Zeev Ben Porat, ricercatore scientifico presso CyberArkun, “i malintenzionati possono far caricare al browser in memoria tutte le password archiviate nel gestore delle password” (Webnews.it)

Bisognerà quindi prestare particolare attenzione quando si decide di fare acquisti online per non rischiare di rimanere vittime di questi spiacevoli inconvenienti Emotet, le rete botnet ora fa paura. Quando si naviga su internet il rischio è sempre dietro l’angolo. (Centro Meteo italiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr