Tennis, fenomeno Osaka. E non solo in campo: a 22 anni diventa la sportiva più ricca

La Stampa La Stampa (Sport)

Le sono bastati due Slam e un anno da numero 1 delle classifiche per diventare a 22 anni la sportiva più pagata della storia.

Naomi Osaka è un fenomeno del marketing prima ancora che dello sport.

Il tennis è l’unico grande sport globale in cui le differenze di genere pesano poco sulle buste paga.

Ne parlano anche altri giornali

Uno stuolo di considerazioni dal ‘si sente già arrivata‘ al ‘ma in fondo, chi guarderebbe questo documentario fuori dai confini asiatici?‘ che non prendevano in esame una realtà invero evidente: Naomi Osaka, 23 anni a ottobre, è già una potenza mediatica in ambito sportivo. (Ubi Tennis)

La Osaka ha superato anche il record di guadagni di tutti i tempi per qualsiasi atleta femminile in un solo anno di Maria Sharapova, che nel 2015 si era fermata a 29,7 milioni di dollari. aomi Osaka è diventata l'atleta femminile più pagata. (Tuttosport)

La tennista giapponese Naomi Osaka è diventata l’atleta sportiva più pagata al mondo superando il record appartenente alla sua ex collega Maria Sharapova nel 2015. Attualmente si trova al numero 10 del ranking. (Giornale di Sicilia)

La 22enne ha guadagnato nel 2019 un totale di 37,4 milioni di dollari in montepremi e contratti di sponsorizzazione. La tennista giapponese Naomi Osaka è diventata l'atleta sportiva più pagata al mondo superando il record appartenente alla sua ex collega Maria Sharapova nel 2015. (Sky Tg24 )

Di padre haitiano e madre giapponese, Osaka è stata numero uno del mondo dopo aver vinto due slam consecutivi, gli Us Open nel 2018 e gli Australian Open nel 2019, ma attualmente si trova solo al numero 10. (Corriere della Sera)

Ultimo aggiornamento: 16:29. . da record. Diventata professionista dal 2014, in coincidenza del suo sedicesimo compleanno, è stata la prima tennista giapponese a vincere un torneo dele la prima asiatica a diventare numero uno della classifica mondiale. (Il Gazzettino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr