Dal sorvolo della sonda Juno le prime immagini di Ganimede

Per saperne di più:
tvsvizzera.it SCIENZA E TECNOLOGIA

Le immagini scattate nel sorvolo ravvicinato avvenuto il 7 giugno mostrano dettagli della superficie ghiacciata ricca d'acqua tra cui crateri e lunghe strutture che potrebbero essere i segni lasciati da movimenti tettonici.

KEYSTONE/AP sda-ats. Questo contenuto è stato pubblicato il 09 giugno 2021 - 12:10. (Keystone-SDA). Sono arrivate dalla sonda Juno dell'agenzia spaziale statunitense Nasa le prime immagini di Ganimede, il più grande satellite di Giove e del Sistema solare. (tvsvizzera.it)

Su altre fonti

Per il momento non possiamo che meravigliarci di ciò che vediamo di questo oggetto celeste.». A colori (ma non subito). L'immagine principale è stata ottenuta con il filtro verde della JunoCam, la macchina fotografica principale di Juno: mostra un'ampia porzione della superficie ghiacciata della luna a una risoluzione di circa 1 chilometro per pixel. (Focus)

La sonda ha scattato queste immagini da poco più di mille chilometri, regalando agli scienziati foto dettagliatissime dei crateri e dei misteriosi canali di Ganimede, forse dovuti a movimenti tettonici. (Il Messaggero)

I due scatti sono incredibili per quanto riguarda i dettagli visibili e sono stati scattati tramite gli strumenti imager Junocam e la fotocamera Stellar Reference Unit. La sonda Juno è riuscita ad avvicinarsi fino a 1. (HDblog)

La navicella spaziale Juno della NASA sorvola la massiccia luna di Giove | avvocato occidentale

Crateri e lunghe strutture che potrebbero essere i segni lasciati da movimenti tettonici: appare così la superficie ghiacciata di Ganimede, la più grande luna di Giove e del Sistema Solare, nelle immagini più dettagliate di sempre, catturate dalla sonda Juno della Nasa nel passaggio ravvicinato del 7 giugno. (Giornale di Sicilia)

La prima immagine scattata da Juno durante il suo flyby. Ganimede sarà oggetto di studio approfondito da parte della missione dell'ESA JUICE (JUpiter ICy moons Explorer) che prevede di portare una sonda in orbita intorno a Ganimede dopo una visita alle lune Europa e Callisto (DDay.it - Digital Day)

“Ci prenderemo del tempo prima di trarre conclusioni scientifiche, ma fino ad allora possiamo semplicemente meravigliarci di questa meraviglia celeste: l’unica luna nel nostro sistema solare è più grande di Mercurio”. (SanSeveroTV)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr